A Matera il primo villaggio ecosostenibile del Sud Italia. Presentato nella capitale del Kazakhstan

0
151

 

Raccogliendo l’invito del Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Basilicata, Confapi Matera ha segnalato un’impresa locale per presentare ad Astana, nell’ambito di Expo 2017, un progetto che utilizza le migliori tecnologie innovative per le costruzioni in legno.

L’ing. Francesco Calbi, dell’impresa Studio Energy Srl aderente a Confapi Matera, ha presentato nella capitale del Kazakhstan il primo villaggio ecosostenibile del Sud Italia – da realizzare a Matera; un sistema di costruzioni residenziali in legno che sfrutta le migliori tecnologie e tecniche costruttive del legno per l’autosufficienza energetica, ottenendo incredibili trasmittanze delle pareti, migliorando gli aspetti sismico, acustico e termico.

Utilizzando avanzate tecniche impiantistiche, con l’apporto delle energie rinnovabili fotovoltaico, solare termico e geotermia, il progetto tende all’obiettivo “impatto zero” per lo sviluppo eco-sostenibile del territorio.

“Per una piccola impresa come la nostra – dichiara Francesco Calbi – è importantissimo essere presenti all’Expo 2017 di Astana grazie alla lodevole iniziativa del Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Basilicata. Questa, infatti, è una vetrina mondiale che altrimenti sarebbe stata impensabile per le pmi lucane”.

“Per questo motivo Confapi Matera continua a chiedere alla Regione di incentivare maggiormente la presenza delle imprese di imprese minori dimensioni sui mercati internazionali attraverso la partecipazione alle manifestazioni fieristiche”.

“Le nostre imprese – conclude Calbi – sono già operanti all’estero in diversi settori, come l’agroalimentare, la meccanica, il mobile imbottito, l’ambiente, i servizi e altro. Tuttavia il sostegno della Regione è indispensabile per agevolarne la permanenza riducendone i costi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here