Acuto Bawer. Coserpalst espugna Ortona e conquista la Final Four di Coppa Italia

0
103

Una buona domenica per il basket materano: la Bawer Matera riesce ad imporsi d’autorità sul pericoloso Chieti 71-64 e inanella la terza gioia consecutiva, raggiungendo il terzo posto con 14 punti, quattro in meno della capolista Ferrara. Partita gradevole e spettacolare quella del PalaSassi con la Bawer chiamata a dare continuità alle ultime prestazione e fornire prestazioni convincenti ai circa mille tifosi assiepati sulle tribune. Buona la prova della difesa di casa, capace di fermare gli assalti di Soloperto (miglior realizzatore con 22 punti) e compagni. Partono forte entrambe le squadre, con Chieti che dimostra sul parquet tutta la sua pericolosità, chiudendo avanti la prima frazione 12-16. Nel secondo quarto accelerazione dei materani che si portano sul 34-30 con buone giocate di Vico. Al rientro dagli spogliatoi la squadra di Bendedetto è determinata a mantenere il vantaggio e realizzare per i tifosi il regalo di Natale: Jones si erge a protagonista e la Bawer vola avanti 50-48. Nell’ultima parte di gara la squadra della città dei Sassi è chiamato ad amministrare ed incrementare il vantaggio e la cosa riesce perché, alla sirena, la compagine di casa è avanti 71-64. Questa vittoria rilancia definitivamente la squadra lucana ai vertici della LegaDue Silver: i tifosi possono tornare a sognare.
Week-end di stop per la BBC Bernalda che osserva il turno di riposo per il ritiro del Messina: la formazione di Cotrufo scenderà in campo domenica prossima al PalaCampagna contro il Lanciano.
Undicesima sconfitta in undici partite per la Timberwolves Potenza, superata anche da Isernia: partita a senso unico quella giocata in terra molisana, con i potentini che subiscono gli attacchi della formazione di coach Cardinale senza abbozzare una minima reazione, tornando in Basilicata con un pesante 87-56. Il tecnico Bochicchio, espulso, a fine gara ha ammesso che la sua squadra ha giocato la più brutta partita del campionato, ma ha preso di mira anche la giornata non proprio positiva degli arbitri. Ma la prestazione arbitrale, positiva o negativa che sia, non può oscurare le cattive giocate del quintetto potentino, sommerso dai canestri dei padroni di casa. Inizio promettente per i lucani che rimangono attaccati al risultato e chiudono il primo quarto 25-17. Dal secondo quarto in poi la partita si complica terribilmente e la Timberwolves vede allontanarsi sempre più gli avversari molisani, fino alla terribile batosta finale. Situazione sempre più delicata per il Consorzio Potenza che rischia sempre più di retrocedere in Serie C senza nemmeno un punto conquistato sul campo.
E’ un momento d’oro per la Coserplast Matera in A2: i ragazzi di mister Mastrangelo espugnano Ortona 0-3, si avvicinano alla vetta e conquistano la qualificazione alla Coppa Italia. Partita bellissima quella giocata da Krolis e compagni, ma non ci sono meriti per i singoli: il sestetto impegnato sul parquet ha costruito la vittoria punto dopo punto con un grande gioco di squadra. Prima frazione di marca materana che riesce ad imporsi 23-25 ( decisivo il sorpasso sul 12-11 per i padroni di casa). Matera sente la fiducia dei suoi tifosi giunti in massa ad Ortona e decide che è il momento di fare sul serio e conquista il secondo set 20-25. Apoteosi nel settore ospiti, mentre Mastrangelo frena gli entusiasmi perché c’è ancora un set da vincere: nell’ultima frazione di partita salgono in cattedra i vari Suglia, Luis Fernando e Luppi che esaltano il gioco della Coserplast che si impone 22-25. La massima formazione materana di volley ora non può più nascondersi: la capolista Padova è distante solo due punti (22 punti) ma nel prossimo turno dovrà riposare: se la Coserplast dovesse vincere contro Sora in casa significherebbe primato in classifica.
In B1 la formazione femminile dell’Avis Potenza incappa in un’altra sconfitta resta ferma tristemente a zero punti: anche il Cisterna di Latina espugna il capoluogo lucano per 3-0 e mette in sicurezza la propria posizione in classifica. Notte fonda per le ragazze di coach De Rosa che vengono superate in scioltezza da avversari non certo irresistibili. L’altro coach, Marotta, definisce oscena questa prestazione e chiede alla squadra una reazione per salvare almeno l’onore poiché la rosa dell’Avis è davvero troppo scarsa per questa categoria. I set evidenziano il netto dominio delle laziali, che si impongono nel primo 15-25, nel secondo 9-25, nel terzo 19-25.
In B1 i ragazzi di Vincenzo Nacci espugnano Martina Franca 0-3 e salgono a otto punti in classifica, con sei punti di vantaggio proprio sui pugliesi sconfitti, ultimi e a rischio retrocessione. Prova convincente per la Virtus Potenza che mantiene i nervi saldi nei momenti cruciali della partita e conquista tre punti essenziali per la corsa alla salvezza. Partita giocata sul filo dell’equilibrio e questo denota quanto sia stato fondamentale conquistare i tre punti in Valle d’Itria. Nel primo set grande prestazione dei potentini che raggiungono 10-16 come massimo vantaggio, ma vengono rimontati dai martinesi fino al 24-23. Il set si conclude in maniera epica per la Virtus che riesce a ribaltare il risultato fino al 25-27 finale. Galvanizzati dall’incredibile prestazione del primo set Muccio e compagni trovano la vittoria anche nel secondo, imponendosi 21-25. Terzo set molto equilibrato, giocato punto a punto fino al 22-22: poi sono le giocate dei migliori giocatori potentini Patitucci e Brienza a consentire alla formazione di Nacci di conquistare i primi tre punti esterni e chiudere il set 23-25.
In B2 Donne ennesima sconfitta per la Cesare Ragazzi Potenza, superata da Torre Annunziata 3-0 e la grave crisi di risultati continua inarrestabile: le campane si sono dimostrate superiori rispetto al sestetto di Claps che, invece, è apparso in gravi difficoltà tecniche e di gioco. Primo set in cui le padrone di casa campane demoliscono le potentine 25-11. Non è proprio la stagione della Cesare Ragazzi che, ad inizio stagione, aveva ben altri obiettivi, ridimensionati da scellerate prestazioni in campo e dalle dimissioni del presidente Fieno. Anche il secondo set segue la trama del primo, nonostante le potentine provino a rimanere in partita, ma la vittoria va ancora alle ragazze di Torre Annunziata grazie al 25-22 finale; con lo stesso punteggio le ragazze di casa si impongono nel set finale e spengono ogni flebile speranza da parte della De Gasperi Potenza di raggiungere i play-off, distante ora ben dodici punti.
Nello stesso girone H sconfitta anche per la Ingest Montescaglioso che ferma la sua corsa verso le zone più tranquille; al PalaWojtyla, cede al Megaride Napoli 1-3 e non da continuità alla vittoria di domenica scorsa in quel di Nola. Non sono bastate le cure del nuovo coach Emidio Sapio per dare continuità ai risultati delle ragazze montesi che, tuttavia, hanno opposto una buona resistenza alle forti napoletane quarte in classifica, riuscendo a strappare un set che non dà punti, ma costituisce la base da cui ripartire per ottenere migliori soddisfazioni dal derby di domenica prossima contro la Cesare Ragazzi Potenza. Avvio in salita per le montesi, superate 17-25 dalla Megaride; le napoletane sono assolute padrone del parquet e si impongono anche nel secondo parziale 14-25. Nel terzo set le ragazze di casa, spinte dal pubblico di casa, provano la reazione e riescono a riaprire la partita grazie ad un sofferto 25-22 che ridà speranza. Ma le napoletane si riorganizzano a portano a casa il quarto set 15-25.
In B2 Uomini importante affermazione per la Rinascita Lagonegro che vince 1-3 con il Torricella e si mantiene al secondo posto in classifica, continuando la lotta per conquistare la promozione. Nel primo set grande sofferenza per i lucani di coach Bosco che riescono ad avere la meglio solo ai vantaggi, grazie al 25-27 finale. I ragazzi di Lagonegro danno continuità alla loro prestazione, riuscendo ad imporsi più facilmente nel secondo set 19-25. Terzo set di appannamento per gli ospiti che concedono a Torricella di tornare in partita( 25-19). Ma nel quarto parziale il sestetto lucano torna a fare sul serio e schianta i padroni di casa 19-25.
L’altra lucana impegnata nello stesso girone si impone alla palestra Caizzo 3-1: grande prestazione del Parco Grancia Potenza che supera Marigliano e raggiunge la zona salvezza. Match molto ben preparato da coach Pamela Petrone che concede solo un set agli avversari, prima di ribaltare il risultato e portare a casa tre punti vitali per la permanenza. Nella prima parte di gara i campani si impongono 23-25, sfruttando la poca lucidità dei padroni di casa che gettano alle ortiche un set che avevano ben giocato fino al 16-14. Nel secondo set inizia la risalita per i potentini, trascinati da un Mastropasqua in grande spolvero, che vincono 25-21. Nel terzo set Cuccarese e compagni operano il sorpasso e si impongono con un punteggio più netto: 25-17. I campani provano a pareggiare i conti, ma la voglia di vincer degli uomini di Petrone è così che forte che qualsiasi tentativo ospite viene fermato e il set si conclude 25-20 per i potentini che festeggiano la vittoria e tornano a sperare nella salvezza, anche grazie alle novità e migliorie apportate da Pamela Petrone.
Chiude la domenica di sport lucana l’ennesimo capitombolo della Pattinomania Matera, superata nel match-salvezza, da Correggio 7-4 in A2 di hockey: i padroni di casa erano ultimi in classifica, ma, con questa vittoria, conquistano i primi tre punti che li rilanciano a ridosso proprio del Matera, il cui cammino verso la salvezza diventa sempre più arduo. Chissà se il riutilizzo della tensostruttura di via dei Sanniti permetterà a Papapietro e soci di tornare alla vittoria per mettere al sicuro una classifica troppo traballante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here