ANTONIO LIETO UNICO PIZZAIOLO LUCANO INSERITO NEL LIBRO “PIZZA IN THE WORLD”

0
85

Figura anche un pizzaiolo di Matera tra i 200 inclusi nel libro “Pizza in the World- Talent Story” che è stato presentato in anteprima nazionale a Napoli, qualche giorno fa. Antonio Lieto, napoletano di origine ma materano di adozione, è l’unico pizzaiolo lucano incluso nel volume edito da AOCRI (Associazione operatori e consumatori della ristorazione italiana), una guida autorevole nel settore della ristorazione che riunisce i migliori talenti nazionali della pizza napoletana. La guida raccoglie e descrive il percorso lavorativo e le vicende di duecento pizzaioli professionisti, raccontandone le qualità in una vera e propria vetrina internazionale. Lieto è impegnato da anni nella promozione della verace pizza napoletana ed ha partecipato con successo a diverse competizioni internazionali dedicate al piatto principe della dieta mediterranea.
Antonio Lieto appartiene ad una famiglia di pizzaioli napoletani attivi ininterrottamente dal 1928. La preparazione della pizza è un’arte che ha affinato con l’esperienza, la passione e il sudore della fronte. Una professionalità che lo ha portato a fondare a Matera una scuola di formazione per pizzaioli tradizionali che permette a tanti giovani di intraprendere una carriera in questo settore della ristorazione. “Sono orgoglioso – afferma Lieto- di essere stato selezionato ed inserito in questa guida che raccoglie i migliori pizzaioli d’Italia. La tradizione e il patrimonio di conoscenze in questa arte accumulato da tre generazioni di pizzaioli, rappresentano la migliore garanzia per i clienti e ripagano del sacrificio che ogni giorno chi fa questo mestiere affronta. Come sempre propongo non solo la pizza preparata secondo la scuola napoletana come Marinara, Margherita e pizza fritta, ma abbino anche ingredienti di qualità di origine locale, in un trionfo di sapori che ha convinto i selezionatori della guida Pizza in the world”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here