APERTO “ABUSIVAMENTE” IL CASTELLO DI MATERA. E I TURISTI LO VISITANO

0
63

Monumenti chiusi da anni ma accessibili abusivamente. E’ il caso del Castello Tramontano. Il volto radioso di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 si scontra con l’ordinarietà della mala gestione della manutenzione urbana. Il castello Tramontano è chiuso da anni e non è possibile visitarlo ufficialmente nonostante sia stato quasi completamente ultimato al suo interno. Non si capisce perché il Comune non lo abbia affidato alla gestione di qualche cooperativa lasciando invece che il degrado e l’abbandono la facciano da padroni non solo intorno al maniero, ma anche nel parco adiacente, regolarmente aperto e fruibile, dove ci sono rischi e pericoli per i visitatori.

IL CARTELLO DELLA SOPRINTENDENZA
In questo scenario paradossale i turisti che amano scoprire le bellezze di Matera si “infilano” in quello che è ancora il cantiere del castello. Entrare nel fossato del castello e percorrere tutto intorno il sentiero che una volta doveva contenere l’acqua è un gioco da ragazzi visto che la recinzione è divelta da mesi. All’interno del fossato dove l’erba è alta un metro c’è di tutto: spazzatura, masserizie e persino cartelli informativi della Soprintendenza ai beni Culturali divelti, abbandonati ed inghiottiti dall’erba.
I turisti indisturbati ed ignari entrano nel fossato del castello che dovrebbe essere interdetto perché area di cantiere. Ma i guasti e i rischi non finiscono: nel parco del castello un palo della luce è stato divelto e giace a terra da mesi con i fili elettrici in vista che potrebbero rappresentare un serio rischio per i bambini che vi giocano. Lo stesso dicasi per tombini sprofondati ed abbandonati così da tempo.
Giovanni Martemucci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here