Bernalda: addio Cestistica

0
109

Si chiudono le attività sportive della principale squadra di basket di Bernalda: la Cestistica non è riuscita ad iscriversi al campionato delle DNB 2014-2015 e, dopo sessant’anni di storia, si arrende alla crisi economica e alla mancanza di fondi per programmare la nuova stagione. Lo sport bernaldese perde così uno dei pezzi più pregiati: la società, infatti, con la partecipazione al campionato nazionale, ha dato lustro e ha rappresentato la cittadina basentana in tutte le principali regioni italiane. Lo spettacolare teatro dello sport bernaldese, il PalaCampagna, non ospiterà più squadre blasonate provenienti da tutta Italia, come avvenuto negli ultimi anni. Non è riuscita la missione del patron Salerno di salvare il titolo: la società, infatti, fortemente limitata nel numero dei soci, non ha trovato nuovi imprenditori in grado di rilevare le quote societarie ed iscrivere la squadra al prossimo campionato; lo stesso sponsor BBC ha confermato il disinteressamento alla nuova stagione agonistica. Nemmeno il nuovo sindaco Tataranno è riuscito a trovare una soluzione efficace per tutelare la DNB a Bernalda. Insomma, una serie di situazioni negative che hanno portato il sodalizio più longevo del basket regionale a ritirarsi e a concludere una storia piena di successi e di risultati eccezionali. Il salto dalla serie D alle categorie nazionali è avvenuto nel campionato del 1999-2000, quando la Cestistica, con una squadra composta da giovani locali, riuscì nella incredibile impresa. Giunti tra i professionisti, i rossoblù conquistarono nel secondo anno la promozione nella vecchia C1 nel nuovo tempio dello sport del paese, il PalaCampagna rimesso a nuovo e sempre pieno di supporters oltre l’inverosimile. In questi tredici anni di professionismo, oltre alle numerose salvezza, la Cestistica si è spesso qualificata alla lotteria play-off ( anche in questo ultimo anno il sestetto di Cotrufo ha conquistato la lotteria per accedere in Lega Silver). La stagione più esaltante è stata quella 2005-2006, in cui il sestetto dell’allora presidente Gallotta conquistò la Summer Cup ai danni del Verona, la Coppa Italia di categoria contro la Madel Bologna e il campionato di C1 che la proiettò in B2. Una storia intensa e ricca di successi per la squadra di Largo San Donato che, almeno per il momento, non può continuare ad essere scritta dai giocatori sul parquet, vista la mancata iscrizione. Per gli sportivi bernaldesi si tratta di una perdita enorme: la loro squadra del cuore, infatti, non accompagnerà più le loro domeniche e non susciterà nei loro animi le mille emozioni che in questi anni ha saputo regalare. Si chiude, dopo mille tormenti, la storia della Cestistica Bernalda: ed è già tempo di rimpianti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here