Giornata di pareggi per Melfi, Matera e Francavilla

0
46

Il segno “X” domina per le squadre lucane impegnate nei campionati nazionali che non vanno oltre l’1-1 nei loro rispettivi impegni.
Il Melfi, infatti, non conquista la terza vittoria consecutiva e viene bloccato sul pari al “Valerio” dal Castel Rigone del bomber lucano Tranchitella. La sfida salvezza regala un solo punto ai gialloverdi che mantengono due punti di vantaggio sulla zona play-out. Nonostante la buona prova, l’undici di Bitetto si è fatto raggiungere dalla squadra umbra; tuttavia, la società lucana ha da lamentare un arbitraggio scarso e presenterà una protesta ufficiale all’Aia. La partita registra un iniziale dominio lucano, con il Melfi che gioca un ottimo primo tempo e passa in vantaggio dopo 22’ con la grande giocata di Tortori che supera Zucconi. Gli ospiti sono in balia del Melfi che ha la colpa di non raddoppiare e chiudere il match. Così gli umbri trovano il pari nella ripresa, con un bel colpo di testa di Mattelli da calcio d’angolo. Tutto da rifare per i federiciani che, però, trovano notevoli difficoltà nell’imporre il proprio gioco agli avversari , anche se nel finale prima Tortori, poi Cardinale mettono i brividi a Zucconi. Alla fine buon punto per gli umbri, meno per il Melfi che avrebbe potuto rafforzare ulteriormente la sua posizione e avvicinarsi sensibilmente alla salvezza.
Si ferma la corsa della capolista Matera che impatta 1-1 a Vallo di Lucania contro il Gelbison. Partita scorbutica per l’undici materano che era riuscito a passare in vantaggio, ma i campani, nella ripresa, hanno legittimato il pari. Restano tre i punti di vantaggio per la truppa di Cosco sull’inseguitrice Taranto e, nel prossimo week-end, la capolista ospiterà il Francavilla per un attesissimo derby lucano. Dopo 18’ sblocca la gara Picci che realizza un calcio di rigore per scorrettezza in area di Carotenuto su Orlando. La capolista non riesce a raddoppiare e, complice la pericolosità degli avversari, rischia tanto fino al pari siglato da Tedesco che beffa Aprea da calcio di punizione. Il Matera resta in dieci per l’espulsione di De Franco e deve accontentarsi di un punto che le consente di mantenere un buon margine sulle inseguitrici.
Anche il Francavilla fa 1-1: la squadra di Lazic non riesce a superare al “Fittipaldi” la Mariano Keller, ma mantiene un posto importante nella classifica di Serie D, in piena zona play-off. Lazic lamenta la scarsa vena realizzativa dei suoi che hanno sprecato tante occasioni prima di venire raggiunti dalla truppa di Muro che porta a casa un punto importante per la salvezza. Il vantaggio per i sinnici lo firma Fanelli al 14’ con una pregevole conclusione su assist perfetto di Pisani: primo gol per l’attaccante locale che, dopo un inizio di stagione non brillante, si sta ritrovando. Il Francavilla spreca numerose occasioni con Pisani e Pioggia e viene raggiunta a tredici minuti dal termine da Fragiello che insacca il perfetto servizio di Cicatiello. L’autore del gol, però, forse per la troppa foga, finisce anzitempo sotto la doccia per una gomitata rifilata a Pioggia. I rossoblù provano a ritornare in vantaggio, ma i campani non concedono nulla e la partita si chiude in parità.
Perde il Real Metapontino a Brindisi 1-0: al “Fanuzzi” Di Senso e compagni sfiorano il gol del pareggio in più di un’occasione e si arrendono ad un Brindisi tutt’altro che imbattibile. Decide il match una meravigliosa giocata di Pellecchia che, dopo essere rientrato dalla destra, con una grande conclusione batte Pentimone. Il Real prova a rientrare in partita nel secondo tempo, ma è ancora il Brindisi a sfiorare il gol: Gambino viene fermato dal palo. Nonostante la sconfitta, buoni segnali per mister Catalano sono giunti dalla trasferta brindisina: la voglia di salvarsi da parte della squadra c’è, ora servono i risultati, soprattutto tra le mura amiche.
In Eccellenza il Rossoblù Potenza si avvicina sempre più alla promozione matematica in Serie D: infatti, già domenica prossima la truppa di Camelia potrebbe festeggiare il salto di categoria. Intanto la squadra potentina si gode la vittoria per 0-4 contro la FST Rionero che, dopo un ottimo primo tempo, si arrende al solito Murano che sblocca il match. Un autogol di Rosiello spiana la strada alla capolista che arrotonda il risultato grazie alle segnature di Falanga e Di Senso.
Continua l’inseguimento il Picerno che si mantiene a -7 dal Potenza: vittima di turno è la Vultur Rionero, superata al “Curcio” 4-2. Protagonista del match bomber Serritella che realizza una doppietta nei primi nove minuti e regala il doppio vantaggio al team di Catalano. La Vultur rientra in partita grazie al gol di Lamorte, ma Bacio Terracino ed Esposito chiudono i conti già nel primo tempo. Nella ripresa, in pieno recupero, la rete di Ciardiello rende meno amara la trasferta per i bianconeri di Alberti.
Il Viggiano si mantiene al terzo posto: espugnato il campo di Pietragalla grazie alla straordinaria rimonta firmata dal duo Caiazzo-Salvia che ribaltano il risultato dopo il vantaggio della formazione di casa firmato da Benedetto.
Insegue, seppur a fatica, la Murese che batte di misura l’Aurora Marconia: decide il calcio di rigore di Dutra, ma il Marconia, nonostante si sia presentata in numero limitato al “Rigamonti”, non ha sfigurato e ha sfiorato il pari.
Il Lagonegro di Lardo si arrende al Villa d’Agri 3-1: la formazione di Arleo si scopre in un momento di forma eccezionale e si avvicina alla salvezza diretta. Gli ospiti erano passati in vantaggio con Salamone, ma la doppietta di Grieco e il gol di Branda spianano la strada verso la rimonta che permette ai padroni di casa di uscire dalla zona play-out.
Approfitta della sconfitta e si avvicina alla zona play-off il Real Tolve, corsaro contro il Vitalba: 1-2 per i ragazzi di De Nora che erano passati in vantaggio con il solito Arpaia, ma Di Tolve era riuscito a raddrizzare la sfida. Il match winner di giornata è stato Caputo, autore del gol decisivo.
Vittoria di misura per il Moliterno che supera il Pomarico grazie al guizzo di Petrocelli nella ripresa, mentre l’Oppido batte 2-0 lo Sporting Pignola e si avvicina sempre più alla salvezza: decisive le giocate di Anselmo Grieco che, con una doppietta, regala i tre punti alla sua squadra.
In Promozione si ferma la corsa della capolista Latronico, bloccata sull’1-1 dal Tursi-Rotondella. Non approfitta del mezzo passo falso della prima della classe il Lavello che non va oltre il 2-2 in casa del Ruoti. Vittoria play-off per lo Sporting Lauria che batte a domicilio il Ferrandina di mister Stigliano 2-1. In zona retrocessione vittoria di platino per il Brienza che si sbarazza del Salandra con un consistente 6-1. Questi gli altri risultati: Miglionico-Bella 1-1; Sant’Angelo-Sporting Palazzo 2-2; Sporting Matera-Foggiano Melfi 7-1; Rotonda-Satriano 2-0.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here