Il Bernalda Futsal passa il turno di Coppa a suon di gol

0
59

Bella serata di futsal nel derby cittadino tra i rossoblù e gli All Blacks di mister Gallitelli, con il Bernalda Futsal che da continuità al risultato dell’andata e chiude il ritorno con un 9-0 che restituisce alla formazione di mister Masiello un po’ di gioia. In un PalaGalilei gremito di pubblico, Margarita e compagni hanno dato vita ad un match coriaceo ed avvincente al cospetto degli avversari che hanno provato a riaprire il risultato, ma, al triplice fischio finale dell’ottimo direttore di gara, hanno dovuto issare bandiera bianca. I padroni di casa, in campo con la casacca bianca, vantavano la presenza in rosa dei due nuovi acquisti Quattruomini e Ferrante, ma gli innesti non sono bastati per permettere al quintetto di Gallitelli di evitare la sconfitta. Partenza nettamente a favore dei bianconeri che si fanno minacciosi dalle parti di Capozzi e in più di un’occasione sfiorano il vantaggio, ma il portiere originario di Miglionico da il meglio di se e sventa le ripetute conclusioni di Carella, Alfano e capitan Scardillo. Masiello chiama time-out per ridisegnare i suoi, scesi in campo un po’ appagati dal 7-1 dell’andata. Al rientro dalla pausa la musica cambia e il Bernalda Futsal si fa minaccioso dalle parti di Fuina prima con Margarita (grande parata del portiere di casa), poi Gallitelli sfiora il vantaggio su assist dell’ispiratissimo Margarita, ma la diagonale fa la barba al palo. L’occasione più limpida capita sui piedi di Sarubbi che si fa deviare la conclusione da Fuina e, sulla ribattuta, colpisce il palo. E’ il preludio al gol che arriva al 14’ con uno schema perfetto da calcio di punizione, il pallone viene calciato a sorpresa da Fusco e finisce in porta. I rossoblù, spinti dall’ entusiasmo del vantaggio, prima sfiorano il raddoppio con Paradiso, poi segnano con il facile tap-in di Clementelli che indirizza sempre più la partita in favore degli ospiti. Gli All Blacks potrebbero riaprire il match, ma la grande azione corale dei bianconeri non viene concretizzata da Scardillo che, in scivolata da due passi dalla linea di porta, centra il palo interno, con la palla poi bloccata da Capozzi. La ripresa è da incubo per gli All Blacks: è Mianulli ad “ammazzare” il risultato, con un uno-due che affossa definitivamente le speranze bianconere. Al 2’ il giocatore rossoblù supera Fuina con una conclusione i prima intenzione sugli sviluppi di un corner, mentre al 4’ sfrutta un pasticcio difensivo ospite per battere ancora l’estremo difensore di casa. Braico avrebbe immediatamente l’occasione per accorciare le distanze, ma Capozzi compie l’ennesima prodezza di giornata e dice di no all’esperto avversario. Al 7’ Clementelli firma la sua personale doppietta con un rasoterra terrificante che non lascia scampo a Fuina. Passano appena tre minuti e Mianulli, in azione personale, timbra lo 0-6. Reazione d’orgoglio per Malvasi e compagni che sfiorano il gol della bandiera prima con il pallonetto ravvicinato del generoso Alfano (palla alta), poi con il tentativo di Della Pioggia che scheggia il palo esterno. E’ il giovane Paradiso a segnare ancora per i suoi, concretizzando il magistrale contropiede di Fusco. Nel finale c’è tempo ancora per la doppietta dello scatenato Sarubbi che chiude il match sullo 0-9: risultato roboante che rilancia la formazione bernaldese in vista dei prossimi impegni di campionato.

Coppa Batta Serie C2, Gara di Ritorno, PalaGalilei ore 19
ALL BLACKS BERNALDA: Fuina, Mecchi, Malvasi, Scardillo, Carella, Figliuolo, Alfano, Ferrante, Quattruomini, Calabrese, Braico, Della Pioggia. Allenatore: Michele Gallitelli
ASD BERNALDA FUTSAL: Capozzi, Amatulli, Sarubbi, Caruso, Clementelli, Mianulli, Margarita, Gallitelli, Paradiso, Fusco, Risimini. Allenatore: Nicola Masiello
MARCATORI: 14’ pt Fusco, 16’ e 7’st Clementelli, 2’st, 3’st, 10’st Mianulli, 17’st Paradiso, 20’st e 26’st Sarubbi
ARBITRO: Marchese di Moliterno
SPETTATORI: 250 circa.
AMMONITI: Sarubbi, Scardillo, Braico.

INTERVISTE
Al termine della partita tanta soddisfazione in casa Bernalda Futsal per una vittoria convincente per i rossoblù che mandano un chiaro segnale alle avversarie in vista del campionato. Il presidente Alfredo Plati analizza così il match: “ Dopo un primo tempo certamente equilibrato, in cui gli avversari volevano riscattare la sconfitta dell’andata, siamo cresciuti e abbiamo iniziato a giocare come sappiamo, soprattutto per prepararci in vista del campionato. Squadra, staff e società sono affamate in vista dei prossimi impegni: speriamo che gli errori compiuti in queste ultime partite possano diventare una carica e una spinta in più nel proseguo della stagione”. Il presidente Plati conferma le ambizioni della società: “Scendiamo in campo per vincere ogni partita e per questo il nostro obiettivo ulteriore è fare bene in Coppa Batta, dove abbiamo iniziato alla grande con questa qualificazione”. 
Anche Davide Fusco condivide l’analisi del presidente: “Ad inizio partita gli avversari ci hanno tenuto testa, ma appena abbiamo  iniziato a giocare come sappiamo la partita ha preso una piega ben diversa. Siamo stati bravi a sbloccare il risultato, a rimanere calmi nei momenti difficili e a conquistare senza difficoltà il passaggio del turno”. Fusco si tuffa subito nel campionato: “Dobbiamo recuperare ancora molti punti: siamo dispiaciuti per le ultime vicissitudini, ma allo stesso tempo pronti a riscattarci e a proseguire alla grande la stagione”.
Altro protagonista della partita di Coppa è il portiere Michele Capozzi: “Dopo un avvio difficile per merito dei nostri avversari, abbiamo iniziato a macinare gioco e a prendere in mano il controllo del match, cosa che è accaduta in tutte le partite finora disputate, e abbiamo sbloccato il match. Poi, con la nostra pressione alta sui portatori di palla, abbiamo messo continuamente in difficoltà gli avversari. Questa vittoria ci da grande fiducia ed è un toccasana per il morale, ma dobbiamo crescere ancora tantissimo: ora mettiamoci alle spalle le cose negative di questo inizio di campionato e, già da sabato, iniziamo a vincere perché è fondamentale farlo per scalare la classifica”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here