“IL FORNO DI BALVANO” PORTA DIRETTAMENTE A CASA DEI CLIENTI LA QUALITA’ DELLE BRIOCHE KINDER

0
134

Un viaggio nello stabilimento Kinder Ferrero di Balvano. Per la prima volta da quando è entrato in funzione nel 1987 lo stabilimento Ferrero di Balvano apre le sue porte ai giornalisti per far apprezzare, attraverso la conoscenza del processo produttivo, tutta la qualità e la tradizionale genuinità Ferrero nella produzione delle storiche merendine Kinder. Appena si varca la soglia dell’azienda si respira aria di organizzazione e di cordialità. La famiglia Ferrero dell’impresa ha fatto una filosofia di vita e della qualità a tutti i livelli un tratto distintivo. La filiera di produzione dei prodotti da forno Kinder è frutto di una competenza che unisce tradizione, conoscenza e responsabilità. L’occasione della visita coincide con l’imminente lancio di una nuova campagna promozionale che punta a valorizzare le produzioni a chilometro zero e quindi il territorio della Basilicata. A partire dalla seconda metà di marzo e fino a giugno, ogni giorno cento famiglie, selezionate attraverso un contest digitale, riceveranno direttamente a casa il prodotto appena sfornato dallo stabilimento di Balvano per la loro colazione.

Kinder, che da sempre sottolinea nei suoi messaggi l’importanza delle piccole attenzioni quotidiane capaci di regalare armonia alla vita in famiglia, lancia il nuovo progetto “Direttamente per te dal forno di Balvano. Kinder a colazione.”: una grande operazione di consegna a domicilio che porterà a casa degli Italiani le merendine Kinder, sfornate direttamente dallo stabilimento di Balvano, per far esaltare la cura che Ferrero impiega nel produrre i suoi prodotti e far assaporare la bontà e la fragranza del pane Kinder.

Balvano è un piccolo centro lucano in provincia di Potenza situato a pochi chilometri dal cuore dei Monti Alburni, dove ha sede lo stabilimento Ferrero, ad un’altitudine di circa 800 metri sul livello del mare. Una fabbrica che maneggia conoscenza più che materie prime, luogo di custodia dei valori della marca: qui da più di 30 anni 300 persone lavorano insieme, come una famiglia, per far lievitare ogni giorno il pane Kinder nel migliore dei modi. Una filosofia produttiva che traspare durante la nostra “visita guidata” bardati di tutto punto con camici, guanti e cuffie sterili per non “contaminare” la linea produttiva. Igiene e controllo di qualità sono tassativi nello stabilimento Ferrero e ad ogni angolo c’è un cartello a ricordarlo.

La visita è servita a svelare lo stretto connubio fra tecnologia e artigianalità, ogni giorno al centro della produzione delle specialità da colazione Kinder: la cura, l’attenzione e la qualità del processo.
Ma quali sono i ‘segreti’ dello stabilimento produttivo di Balvano da cui deriva il successo delle brioche Kinder?
Si parte dalla scelta accurata degli ingredienti, fino ai momenti più delicati della produzione, ovvero lievitazione, taglio, farcitura.

  1. Ogni prodotto ha una Qualità Certificata Kinder: tutti i fornitori devono rispettare specifici standard qualitativi in tutte le fasi della lavorazione.
  2. I processi di produzione sono costruiti per garantire la massima freschezza di ogni prodotto ed evitare ogni spreco.
  3. L’impianto di Balvano lavora con un ciclo produttivo costante: nessuna interruzione, dalla preparazione al confezionamento.
  4. Tutto nasce dal latte fresco, pastorizzato a 75°, per ottenere un alimento sicuro.
  5. La cottura del pane Kinder avviene in un forno tradizionale, per questo il colore delle

    merendine non è sempre uniforme.

  6. L’alveolatura irregolare tipica del pane Kinder è indice di un impasto ben lievitato frutto di una lievitazione naturale di cinque ore curata nei minimi dettagli).
  7. I controlli eseguiti durante la lavorazione su ogni merendina sono ben 600, fino a quello più importante: l’assaggio finale.
  8. L’assaggio è presente durante tutta la lavorazione e riguarda materie prime, semilavorati e prodotti finiti.

Ferrero dedica ad ogni merendina Kinder le stesse attenzioni che si hanno quando si preparano i dolci in casa. Il nostro cicerone ci tiene a precisarlo nel raccontare come la tecnologia sia asseverata a riprodurre questo concetto nella preparazione delle merendine: dal ciclo di lievitazione del pan di Spagna alle marmellate senza conservanti. Ma con l’aggiunta della più moderna tecnologia sul fronte della sicurezza alimentare. Lo si evince dai controlli quotidiani e rigorosi sugli aspetti microbiologici delle materie prime, al passaggio di ogni singola merendina attraverso un metal detector prima di essere imbustata. È proprio così che le merendine Kinder entrano nella vita quotidiana e nelle case degli italiani partendo ogni giorno dallo stabilimento lucano che rappresenta una vera eccellenza del fare impresa e della qualità totale. Una qualità che nelle prossime settimane 100 famiglie al giorno potranno gustare ricevendo le merendine appena prodotte con corriere espresso a casa, in una confezione speciale direttamente dal “Forno di Balvano”

Per partecipare all’iniziativa il sito è kinderacolazione.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here