Il lupo ulula e il bue incorna, Cosenza – Matera 2-3. Le pagelle di Tommaso Taccardi

0
104

Un Matera meno brillante del solito, alla ripresa del campionato, ha la meglio sui lupi cosentini protagonisti di un gran primo tempo in cui sono riusciti a mettere sulla difensiva la corazzata biancazzurra di mister Auteri.
Alla rete iniziale di Caccetta (37′), risponde Negro sul finire di tempo (45′). Nella ripresa, a riportare in vantaggio i rossoblù locali, ci pensa Baclet (55′) con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, lo raggiunge Mattera dodici minuti più tardi (67′) che, con un gran tiro da fuori, infilza Perina sulla sua destra e fa capire a tutti che la partita non è ancora finita. A decidere l’incontro è infatti Negro all’86’ che, comodamente, sfrutta una gran ripartenza di Infantino il quale, rubato palla a centrocampo ad uno stanco Caccetta, si invola verso l’area di rigore e serve una palla con il contagiri al bomber biancazzurro che non può far altro che depositare la palla alle spalle dell’estremo difensore calabrese.
Le pagelle di Tommaso Taccardi:
1) Bifulco Voto 5,5. Rientrare, per un portiere, non è mai semplice. Lui lo fa da capitano ma alcune sue indecisioni sono evidenti ai fini delle reti subite. Sulla traversa dei padroni di casa nel primo tempo, appare sorpreso, sul primo gol si ha la sensazione che potesse coprire di più il suo palo mentre, sul secondo, appare non proprio padrone della sua area piccola. Si riscatta un po’ nel finale con alcuni interventi tra i pali che permettono alla squadra di portare a casa i tre punti.
28) Ingrosso Voto 6,5. Non il solito come atteggiamento. Si sacrifica comunque abbastanza cercando di essere anche di supporto a Scognamillo, suo compagno di reparto e subentrato all’infortunato De Franco.
5) De Franco Voto 6. Scende in campo nonostante le non perfette condizioni fisiche. Fino a quando è in campo svolge il suo compito, seppur con qualche affanno, con sufficienza. Gli subentra SCOGNAMILLO al 35′(Voto 6) il quale, a freddo, si lascia sorprendere dall’inserimento di Caccetta che sblocca il risultato. Con il passare dei minuti svolge un compito di difesa onorevole non disdegnando, sui calci piazzati, proiezioni in avanti che creano insidie nella difesa degli uomini di De Angelis.
3) Mattera Voto 8. Da Solo regge una difesa intera (senza nulla togliere ai compagni). Difende, spinge e segna un grandissimo gol dopo una fantastica finta facendo saltare a vuoto il difensore avversario. Un bolide tanto potente quanto preciso che riapre la partita e dà la convinzione alla squadra intera di poter portare a casa l’intera posta in palio. Migliore in campo.
13) Meola voto 6,5. Diligente. Partita di sostanza, sempre attento e pronto ad appoggiare le fasi di attacco. Da un suo traversone Armellino colpisce di testa mandando a lato di poco. Affifabile.
4) De Rose Voto 5,5. Giocare contro i colori del suo cuore è sempre difficile per lui. Sotto tono, appare un po’ svogliato e con la mente lontano dal Matera. Lo si nota di più, a fine partita, salutare i tifosi biancazzurri. Sostituito da SALANDRIA al 65′ (Voto 6) che si cala nel match con la giusta personalità ed una buona padronanza della sua zona di campo. Sicuramente un giocatore che ci sarà utilissimo.
21) Armellino Voto 7. Si è dovuto sdoppiare in questa partita. Abile in fase di copertura e pronto nel ripartire con la sua solita qualità. Un suo colpo di testa esce fuori di poco e una gran palla per Infantino non viene sfruttata a dovere dall’ariete materano.
11) Armeno Voto 5,5. Un pesce fuori dall’acqua. Mezzo voto in più per la stima..ma si dovrà calare in fretta nei ritmi e negli schemi del team del tecnico di Floridia. Ad inizio ripresa (46′) gli subentra INFANTINO (Voto 6,5) il quale riesce a dare la giusta profondità alla squadra e il giusto peso all’attacco. Non trova la marcatura grazie ad un’uscita tempestiva del portiere Perina ma è protagonista dell’assist per la rete di Negro che decide l’incontro, frutto di una pressione su Caccetta andata a buon fine.
27) Casoli Voto 7. Comincia da falso 9 ma a fine partita, come al solito, le posizioni in campo, le ricopre quasi tutte. Un vero e proprio jolly che va vicino al gol di testa nel secondo tempo ma che, sopratutto, offre un assist prezioso a Negro nel primo tempo che rimette in pista il Matera.
10) Strambelli Voto 5,5. Inspiegabile prestazione del barese. Conferma la sua discontinuità, è irritante vedere un giocatore della sua caratura giocare con questa approssimazione. A sua parziale giustificazione, le condizioni del terreno di gioco che, per uomini come lui, non sono il massimo. Noi tutti da “Colino” pretendiamo e vogliamo di più!
29) Negro Voto 7,5. A fine campionato risulterà essere la sua migliore stagione in assoluto e non solo per i gol che ha realizzato e che continuerà a realizzare. Un motorino instancabile che sa coniugare il giocar bene con il segnare tanto. Capocannoniere.
All. Auteri Voto 8.
Prepara la gara con la solita accortezza. Si aspetta un Cosenza aggressivo e lascia “sfogare” i calabresi nel primo tempo. I Correttivi in corso d’opera sono da SPECIAL ONE e permettono al Matera di cambiare marcia e portare a casa questi tre punti importanti che permettono alla squadra di patron Columella di mantenere la testa della classifica per mantenere vivo il sogno che si chiama serie B!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here