Il Matera sa solo vincere. Pareggiano Melfi e Real Metapontino. Torna alla sconfitta il Francavilla di Lazic

0
44

Domenica di sofferenza in terra dauna per il Melfi di Bitetto che, sotto di due reti, riesce ad acciuffare un pari insperato e porta a casa un punto fondamentale per la permanenza. I gialloverdi arrivano a Foggia in piena crisi di risultati ( un punto in tre partite), ma partono fortissimo, imbrigliando la manovra dei pugliesi. Dalla mezz’ora in avanti però la musica cambia e il Foggia, sfruttando l’appannamento ospite, riesce a passare in vantaggio grazie al colpo di testa di Colombaretti su punizione di Venitucci. Melfi colpito che non riesce a riorganizzarsi ed è in preda di un Foggia scatenato: i ragazzi dello “Zaccheria”, illuminati dalle giocate di Venitucci, raddoppiano grazie alla segnatura di Quinto, abile a sfruttare l’assist del centrocampista e battere Giordano con un tiro angolato. Dagli spogliatoi esce fuori un Melfi affamato e bramoso di riaprire la partita: se nel primo tempo il portiere di casa, Narciso, era risultato imbattibile, nella ripresa si fa superare al 23’ da una splendida giocata di Tortori che brucia la difesa dauna e deposita la palla in rete. In precedenza, però, il Foggia aveva sfiorato più volte il tris. Dopo soli sette minuti il neoentrato Marolda pareggia i conti con una splendida incornata che gela l’impianto sportivo foggiano: primo gol per il centravanti venosino in questa nuova esperienza con la casacca gialloverde. La squadra di casa non ci sta, il Melfi si rintana dopo aver prodotto uno sforzo fisico incredibile per pervenire al pareggio e Lionetti, attaccante di casa, si divora il vantaggio che avrebbe punito oltremisura l’ottima prestazione dei federiciani. Un punto che fa bene al morale e alla classifica per la squadra di Bitetto che ora deve ritornare assolutamente alla vittoria per aumentare il vantaggio sulla zona play-out.
Grande vittoria del Matera che, ormai, ha trovato la giusta quadratura: superato di slancio anche il Brindisi con un netto 3-0 che non lascia spazio ad alcuna replica. Meravigliosa prestazione dell’undici di Cosco che annienta la squadra brindisina grazie alla grande giornata di Iannini, autore di due gol e in possesso di tanta qualità messa al servizio della sua squadra. All’inizio del match da segnalare contatti tra la tifoseria ospite e quella di casa che ha visto anche l’intervento delle forza dell’ordine. Matera parte fortissimo e passa in vantaggio dopo soli 14 minuti grazie al pallonetto di Picci perfettamente servito da Carretta. I biancazzurri di casa provano a chiudere in fretta la partita e ci riescono al 23’ grazie ad un super Iannini che esplode un destro imprendibile che fa festeggiare il pubblico del XXI Settembre. Partita in ghiaccio e Matera che amministra in scioltezza la partita, giungendo anche alla terza segnatura ancora con Iannini, stavolta nella ripresa. Con questa vittoria il team di patron Colummella rimane ad un solo punto dalla vetta: il prossimo obiettivo per la squadra è raggiungere il primato.
Sconfitta inaspettata del Francavilla al D’Amuri di Grottaglie: la formazione sinnica si ferma al cospetto dell’ultima della classe che bissa il successo dell’andata e si rilancia in chiave salvezza. La squadra di Pettinicchio ha meritato al cospetto di una squadra, quella lucana, imprecisa e svagata. Dura poco l’equilibrio della partita, visto che al 14’ uno sfortunato Russillo deposita la palla nella propria porta per il più classico degli autogol. Raddoppio di Formuso al 36’ che sembra annientare gli ospiti incapaci di reagire e che rischiano di subire il tris in troppe occasioni. Il Francavilla rimane in dieci per l’espulsione di Di Giorgio, ma a dieci minuti dal termine riesce a dimezzare lo svantaggio grazie al gol di Pioggia, ma non riesce ad impattare il risultato nel tempo rimanente.
Inutile pareggio in casa del Real Metapontino che, contro la diretta concorrente alla salvezza, il Real Vico, non va oltre l’1-1 e sprofonda addirittura all’ultimo posto in classifica. Partita in salita per i lucani che sono stati costretti a rincorrere dopo il vantaggio campano firmato da Mascolo. La squadra di Catalano non ha demeritato, ha condotto il gioco, ma non è riuscita a trovare il colpo del KO, soprattutto dopo il pareggio che è arrivato al 15’st con il primo gol in maglia biancoazzurra di Di Gennaro. Con questo inutile pari, il Real di patron Casalnuovo resta all’ultimo posto e vede allontanarsi la zona salvezza, distante ora sette punti: tutto è ancora possibile per la salvezza diretta, ma la squadra metapontina deve cambiare passo se vuole regalare la permanenza in serie D ai suoi tifosi.
Il Rossoblù Potenza continua il suo dominio incontrastato in Eccellenza: stavolta è l’Aurora Marconia a cedere alla capolista 3-0. “Viviani” che resta imbattuto e Potenza che consolida il primato in classifica, visto che il Picerno non ha giocato a Pietragalla per campo impraticabile. La squadra di Camelia passa in vantaggio grazie al gol straordinario di Murano e chiude il match con le segnature di Campisano e Di Senso. Per il Marconia resta il terzultimo posto, ma senz’altro non era questo lo stadio in cui provare a raccogliere punti. La Murese vince facile in casa contro lo Sporting Pignola: 3-1 il punteggio finale, con De Martino autore di una doppietta. Hanno completato il tabellino dei marcatori Nano per la squadra di Ragone e Ielpo per gli ospiti. Pesante vittoria per il Lagonegro sul Viggiano, scavalcato ora in classifica: la squadra di Lardo, infatti, conquista il terzo posto, trascinata da bomber Salamone che, con una doppietta regala tre punti ai suoi. In mezzo il momentaneo pareggio di Salvia.
Il Moliterno si aggiudica il derby a Villa d’Agri: mister Arleo cede alla sua ex squadra 1-0, ma recrimina per una vittoria buttata alle ortiche che avrebbe aiutato la squadra ad uscire dalle zone basse della classifica. Decide il match un rigore per il Moliterno, realizzato da Petrocelli.
Vitalba e Pomarico non si fanno male e non vanno oltre l’1-1: al vantaggio materano di Cifarelli risponde bomber Di Tolve che evita la sconfitta alla squadra di La Capra. Il Real Tolve si rialza e regola con un netto 4-0 la Vultur Rionero: a segno lo scatenato Arpaia (doppietta) il difensore Armento e Giaconelli. Ancora una sconfitta per il San Tarcisio Rionero, superato in casa dall’Oppido 3-0 e sempre più ultimo in classifica: decidono i gol di Brindisi, Camelia e Grieco.
In Promozione mantiene il primato la capolista Latronico che supera 2-0 il Satriano, mentre l’inseguitrice Lavello perde malamente a Tursi 2-0 e viene scavalcato al secondo posto dallo Sporting Lauria, vittorioso 4-1 sul Foggiano Melfi. Questi gli altri risultati: Salandra-Ferrandina 1-3; Miglionico-Rotonda 2-2: Palazzo-Bella 7-1 Brienza-Matera 3-0; Sant’Angelo-Ruoti 5-6.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here