Il Melfi torna alla vittoria in Lega Pro. Matera sempre più sù

0
50

Torna a gustare il dolce sapore della vittoria il Melfi che finalmente vince sul suo terreno di gioco e lo fa con grande sofferenza.Solo 2-1, infatti, il punteggio di una partita sempre in bilico e conquistata dai padroni di casa grazie alla prodezza di Tortori a pochi minuti dal triplice fischio finale.Partita intensa quella del “Valerio” con le due squadre,entrambe in corsa per la salvezza,che hanno dato vita ad una partita maschia e combattuta.Vittoria,naturalmente,dedicata a mister Bitetto che,in settimana,ha perso il padre.Con questi tre punti il Melfi si avvicina alla zona permanenza,distante solo due punti,ma rimane ancora in piena zona play-out. L’incontro vede i gialloverdi rompere gli equilibri al 25’,quando l’argentino Cruz di testa batte Pane dopo l’ottima torre di Cardinale.Il gol infiamma i tifosi assiepati sugli spalti che incitano con maggior forza i loro beniamini che,però, si fanno recuperare ad inizio secondo tempo quando Cafiero,tutto solo in mezzo all’area,sfrutta un cross e insacca.La squadra locale va nel pallone,non riesce a gestire un solo pallone con lucidità e coraggio,si teme l’ennesima sconfitta “del secondo tempo”.Bitetto cambia alcuni giocatori,ma è una prodezza di bomber Tortori e regalare vantaggio e vittoria ai gialloverdi:al 32’,infatti, l’attaccante di casa si gira e fa partire una rasoiata che batte il portiere ospite.Ma i laziali non si arrendono e,in pieno recupero,colpiscono il palo con Tortolano.Non succede più nulla e la formazione di Paolucci resta senza punti,mentre il Melfi torna a festeggiare per una vittoria tanto attesa e,alla fine,conquistata.
Il Matera è sempre più padrone della Serie D:la squadra di Cosco,infatti,guadagna altri punti sul Marcianise secondo in classifica,portandosi ora su un positivo +3.
L’undici materano espugna il “D’Amuri” di Grottaglie grazie all’unico gol di giornata realizzato da Varsi dopo 25’del primo tempo e conquista la sesta gioia consecutiva.Partita difficile quella in terra tarantina con la squadra di casa,guidata dall’esperto Pettinicchio,che ha messo paura alla difesa materana ed è riuscita a fermare le avanzate degli attaccanti ospiti: ha deciso a metà del primo tempo il tiro-cross di Varsi,colpevolmente deviato nella propria porta da Botticini.Tanta sofferenza,poi,per il Matera che riesce a mantenere il vantaggio fino alla fine e può così consolidare il primato che lo proietta sempre più verso la Lega Pro.Da segnalare,a fine gara,l’espulsione dei due portieri Maraglino e Bifulco che hanno avuto un battibecco sfociato in rissa.Una macchia nera che non sporca i festeggiamenti finali con i circa trecento tifosi giunti dal capoluogo lucano.
Vittoria play-off per il Francavilla sul Sinni che,al “Fittipaldi”,supera di misura il Manfredonia grazie alla punizione del solito Sekkoum che porta i sinnici in piena zona play-off,a +3 dalle inseguitrici.
Difficile la sfida per i ragazzi di Lazic(espulso durante la partita per proteste)che,di fronte,trovano una squadra attenta e pericolosa che imbriglia bene la manovra dei padroni di casa.Il match è deciso dopo 13’della ripresa dalla magica punizione dell’italo-marocchino che va a piazzarsi proprio all’angolino alto dove De Gennaro non può proprio arrivare.A fine gara contestazione dei tifosi pugliesi alla propria squadra che non riesce ad mantenere continuità nei risultati.Sulla sponda sinnica grande soddisfazione per l’ennesima vittoria stagionale che migliora ulteriormente la classifica e fa sognare la società di patron Cupparo.
Sconfitta amara per il Real Metapontino che,dopo due vittorie consecutiva,ferma la sua corsa alla salvezza a Bisceglie dove Lattanzio e compagni superano 2-1 la truppa lucana.Uno stop difficile da digerire visto che il centrocampista ospite,Caridi,ha sbagliato anche un calcio di rigore.La formazione di Catalano non ha assolutamente demeritato ed era riuscita anche a recuperare la partita grazie ad Orlando che,al 27’pt era aveva ristabilito l’equilibrio rotto da Prestigiacomo:l’attaccante metapontino è stato lesto a sfruttare la respinta corta di Cafagna e insaccare di testa il pallone in rete.Nel secondo tempo l’undici di Favarin spinge con maggior condizione e trova il jolly al 17’ con Lattanzio che sfrutta l’errore di Pentimone che non trattiene la palla e concretizza il nuovo sorpasso.Dopo due minuti il Real potrebbe nuovamente pareggiare,ma Caridi sbaglia il calcio di rigore spedendo alle stelle il pallone e buttando alle ortiche un punto fondamentale.
Prima sconfitta stagionale per la capolista Rossoblù Potenza che cede 3-1 al Real Tolve,ma resta saldamente al comando della classifica,anche se il Picerno si avvicina.Decidono il match del “San Rocco” Arpaia(doppietta)e Selvaggi, mentre l’unico gol potentino è stato messo a segno da Campisano.Il Picerno approfitta dello stop della capolista per portarsi a -8 con una partita da recuperare:decisiva la vittoria contro l’Oppido firmata Scavone che inguaia la truppa di Mannniello e mantiene il fiato sul collo del Potenza.
La Murese consolida il terzo posto superando a fatica il Pomarico:decisivi i guizzi di Glorioso e Nano mentre la truppa di Motta ha tentato di rimettersi in partita con il gol Pistinciuk,ma non è bastato.
Blitz esterno del Lagonegro che espugna Vitalba 2-1 grazie a Morena e al solito Salamone che recuperano lo svantaggio iniziale firmato Di Tolve.
Il Viggiano mantiene la sua posizione play-off grazie alla vittoria contro il FST Rionero fuori casa: decide la marcatura di Santalucia,ma gli ultimi della classe non hanno assolutamente demeritato contro una delle compagini più forti del campionato.
Il Pietragalla batte 2-0 la Vultur e si avvicina prepotentemente alla zona play-off: è ancora D’Amico ad andare a segno,mentre ci ha pensato Malagnino a mettere al sicuro il risultato.
Roboante 4-1 del Villa d’Agri che supera senza grosse preoccupazioni un sempre più inguaiato Marconia: a segno per la truppa di Arleo Lofiego,Bellanger,Savone e Pantone.Il gol della bandiera per gli ospiti è stato messo a segno da Centrone.
Torna a sorridere il Moliterno che sconfigge con un pesante 3-0 lo Sporting Pignola, trascinato da un grande Mazzeo che porta in vantaggio la truppa di Vignati.Nella ripresa Albini e Pricoli chiudono i conti e regalano una domenica positiva alla truppa moliternese.
In Promozione continua la cavalcata trionfale del Latronico che supera con un tennistico 6-2 il Salandra,giunto al cospetto della capolista con appena quindici calciatori.La squadra di Matinata vola sul +5 grazie alla sconfitta del Lavello che si ferma a Lauria: 1-0 il risultato in favore dei padroni di casa.
In coda da registrare il primo storico successo stagionale del Sant’Angelo che supera 2-1 il Ferrandina.
Questi gli altri risultati:Ruoti-FoggianoMelfi 4-0;Brienza-Bella 1-2;Miglionico-Satriano 1-3;Rotonda-Sporting Matera 0-1;TursiRotondella-Palazzo San Gervaso 2-1.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here