Il settore croceristico obiettivo primario per Matera

0
63

Proseguono le iniziative a sostegno dello sviluppo locale messe in campo dalla Provincia di Matera in collaborazione con l’Autorità Portuale di Taranto.
Non solo sviluppo di traffici industriali a sostegno della valorizzazione dei comparti produttivi, ma anche promozione del settore turistico. Dopo l’inserimento della città di Matera nel programma delle crociere di punta della prossima Pasqua da parte della compagnia Azamara, nella giornata di ieri è stata avviata una interlocuzione importante con alcuni dei massimi rappresentanti nel settore della gestione del traffico passeggeri.
Al tavolo è stato sottolineato come: “Il settore della croceristica, dopo le leggere flessioni registrate a seguito della crisi, ha ripreso a crescere e le previsioni per il traffico crocieristico nel nostro Paese mostrano come il comparto abbia saputo prontamente reagire. Una ripresa che deve poter essere sostenuta con un arricchimento dell’offerta dove Matera, per le sue caratteristiche, potrebbe rappresentare quell’itinerario di punta che fa la differenza.”
“In questo frangente storico che riconosciamo tutti essere molto difficile per la nostra regione, – ha concluso il presidente della Provincia di Matera, Franco Stella – ribadisco la necessità di adoperarsi per costruire strategie che offrano prospettive immediate. L’orientamento adottato sin dall’inizio da questa Amministrazione che, nonostante disegni di riordino e assenza di risorse, continua a impegnarsi per sviluppare azioni che attraverso la cooperazione portassero vantaggi al territorio. Il dialogo avviato con l’Autorità Portuale di Taranto, voluta sulla scia di reali e significative opportunità di sviluppo individuate, si sta dimostrando altamente proficuo. Anche in questa occasione noi riteniamo possano concretizzarsi, con il concorso degli operatori locali, discorsi importanti, consapevoli che la città di Matera e l’intera provincia possano diventare presto una delle destinazioni più ricercate nel panorama internazionale. A noi la capacità di trasformare in risultati questa possibilità.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here