La Bawer Matera si avvicina al primo posto. Eliminata dalla Final Four la Coserplast Openet

0
73

La Bawer Matera batte al PalaSassi Firenze 76-70 e si avvicina sempre più alla vetta, distante ora solo due punti. Partita difficile e vittoria sofferta per i materani che sono stati sempre in vantaggio, ma non sono riusciti a chiudere mai definitivamente il match tenendo in vita gli avversari toscani. Alla fine la squadra di Benedetto è riuscita a conquistare i due punti e a dare continuità al blitz di Casalpusterlengo, avvicinandosi al duo di testa Agrigento-Ferrara. Tutto bene per la Bawer nel primo parziale visto che riesce facilmente a volare via, portandosi sul 23-15 che lascia presagire una domenica tranquilla. Ma il quintetto locale non concede mai prestazioni tranquille e tiene sempre sulle spine i suoi tifosi: non si smentisce nemmeno questa domenica, facendosi rimontare nel secondo quarto dagli uomini di coach Caja fino al 38-36. Tornate dagli spogliatoi le due squadre sono agguerritissime, ma i materani riescono a mantenere il risicato vantaggio di 55-51. Anche nell’ultimo parziale il distacco non aumenta: non bastano i 23 punti di Jones e i 22 punti di Austin per costruire un vantaggio più rassicurante, ma, nonostante i tanti pericoli, la Bawer riesce a vincere 76-70, potendo così festeggiare con i circa mille supporter assiepati sulle tribune.
Seconda sconfitta consecutiva per la Cestistica Bernalda, superata ancora in trasferta da San Severo 87-73: mai in partita gli uomini di coach Cotrufo che hanno evidenziato notevoli passi indietro rispetto alle prestazioni dello scorso anno. A nulla è valsa la strepitosa prestazione di capitan Russo, autore di 31 punti. Dopo un primo quarto di alto livello ( 15-23 per i bernaldesi), la BBC si spegne, mentre i pugliesi ringraziano e ribaltano il risultato, fissandolo sul 40-31 alla sirena che sancisce il rientro negli spogliatoi. Nel quarto successivo San Severo, con grande agilità, riesce ad incrementare sensibilmente il vantaggio (64-45) e conduce in porto una partita mai in discussione. Dopo questa sconfitta, la BBC resta in zona play-off, ma deve assolutamente tornare alla vittoria per non compromettere quanto di buono è stato realizzato nella prima parte di stagione.
La Timberwolves Potenza cede anche al Pozzuoli 56-89 evidenziando i soliti limiti caratteriali e tecnici che non permettono alla squadra di Bochicchio di conquistare i primi punti della stagione: al PalaPergola i campani hanno vita semplice ed espugnano il parquet potentino in scioltezza, grazie all’ottima prestazione di Errico, autore di ben 19 punti. La stagione si è rivelata disastrosa per il team potentino, al quale non resta che far maturare i giovani sui quali puntare per il futuro.
Non dura molto il sogno di portare la Coppa Italia di volley a Matera: i ragazzi di Mastrangelo della Coserplast Matera vengono eliminati in semifinale nella Final Four dal Monza e dicono addio alla competizione tricolore. Secco 3-0 in favore dei padroni di casa che, successivamente, hanno perso in finale contro la Tonazzo Padova che si è aggiudicata la Coppa Italia di A2 maschile. Resta la soddisfazione per essersi qualificata alla competizione da parte della truppa materana, ma sul campo ci si attendeva qualcosa in più. Parziali troppo netti che evidenziano un dominio assoluto dei lombardi, capaci di imporsi 25-19 nei primi due set e addirittura 25-17. Ora la Coserplast si rituffa nel campionato con l’obiettivo di giocarsela fino in fondo per conquistare la promozione in A1, obiettivo non preventivato ad inizio stagione, ma diventato realtà dopo le ottime prove di inizio campionato: da lì deve ripartire il cammino di Krolis e compagni.
Nemmeno il nuovo anno smuove la classifica dell’Avis Potenza che viene superato 3-0 in casa da Agrigento: con l’undicesima sconfitta consecutiva il sestetto di Gerardo de Rosa mantiene l’ultimo posto in B1 donne. Le siciliane hanno superato senza troppi patemi la flebile resistenza delle padroni di casa, asfaltate addirittura 9-25 nel primo set, mentre negli altri due le potentine dell’attaccante Nolè si sono dovute arrendere 15-25. Con la B2 ormai ad un passo alle ragazze dell’Avis si chiede solo di onorare gli impegni e cercare di combattere anche contro gli avversari più blasonati per salvare il buon nome della squadra.
Sconfitta al tie-break per i ragazzi di Nacci in B1: la Virtus Potenza cede, infatti, 3-2 contro il Club Italia e guadagna un ulteriore punto sulla zona retrocessione. Ottima gara per i potentini che sono stati capaci di riagguantare un match sfuggito di mani, per poi cedere solo al tie-break. Parte forte la squadra di Bracciano che, nei primi due set, ha vita facile sui lucani, imponendosi 25-18 nel primo e 25-17 nel secondo. Poi Patitucci, Muccio e Barbaro salgono in cattedra e firmano la rimonta della Virtus che prima dimezza lo svantaggio vincendo il terzo set 17-25, poi pareggia i conti vincendo anche il quarto parziale, stavolta 19-25. Al tie-break non riesce il colpaccio per gli uomini di Nacci che vengono superati 15-12, ma si tratta comunque di un punto d’oro per la corsa alla salvezza.
In B2 donne importante affermazione interna per la Ingest Montescaglioso che supera al PalaWojtyla il Mesagne e si avvicina alla zona salvezza, distante ora solo tre punti. I frutti del profondo rinnovamento della rosa iniziano a vedersi: nelle ultime cinque partite la formazione di Emidio Sapio ha conquistato tre vittorie. Le montesi hanno conquistato la loro prima vittoria interna e a farne le spese è stato il sestetto brindisino, diretto avversario alla lotta salvezza. Primo set vinto in scioltezza dalle ragazze di casa che hanno travolto 25-13 le ospiti. Anche il secondo set è di marca Ingest che ha vinto 25-23. Tornano in corsa le pugliesi che vincono la terza frazione 22-25, ma nel quarto set le ragazze di casa, che non intendevano sciupare l’occasione di conquistare tre punti con una diretta concorrente, tornano a vincere 25-21. Con questa vittoria la Ingest si avvicina all’ultimo posto valido per la salvezza, occupato dalla Cesare Ragazzi Potenza, in piena crisi di risultati. La squadra di Claps incappa nella quarta sconfitta consecutiva e cede anche contro Ugento per 3-1. Partita dai due volti per le lucane che conquistano con estrema facilità il primo set (11-25) e che illude il team potentino circa una possibile rinascita. Ad inguaiare il Potenza ci pensano le ragazze salentine che prima pareggiano il conto dei set (25-23), poi vincono senza troppi affanni gli altri due set. Ora la Cesare Ragazzi rischia davvero la retrocessione e, mediante il lavoro in settimana, mister Claps dovrà inventarsi qualcosa per riuscire dal tunnel delle sconfitte.
La Natura Lagonegro di B2 vince anche a Castellana (1-3) e rimane in piena zona play-off, distante solo due punti dalla capolista Aversa, superata in Coppa Italia. Partita eccellente per gli uomini di Bosco che si dimostrano ambizioni e compatti anche sul parquet pugliese dando così continuità al sogno promozione.
Sconfitta dolorosa per la Pattinomania Matera che perde 7-4 a Trissino,ma si conferma ancora in zona salvezza: non è bastata la doppietta iniziale di Papapietro ai ragazzi di Marzella per vincere contro i padroni di casa, ma la prestazione è stata positiva e proietta i materani al difficile match interno contro il Viareggio di domenica prossima.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here