Progetto Mirabilia farà rete anche nella Corea del Sud

0
58

La magia dei luoghi e dei monumenti patrimonio dell’Umanità e il forte appeal di una rete, partita da Matera e che ha coinvolto altre città e camere di commercio italiane nel progetto Mirabilia, hanno destato interesse anche nella Repubblica della Corea del Sud. A confermarlo l’incontro che il presidente della Camera di commercio di Matera, Angelo Tortorelli, ha avuto oggi a Roma con i responsabili economici dell’ambasciata. L’incontro è servito a illustrare contenuti e prospettive di un progetto, che il Ministero per lo sviluppo economico ha selezionato per la candidatura “ European Enterprise Promotion Award’’ . Mirabilia, ideato dalla capofila Camera di commercio di Matera, mette in rete gli enti camerali di Brindisi, Genova, La Spezia, Messina, Padova, Perugia, Salerno, Udine e Vicenza, sede di beni tutelati dall’Unesco. Ed è una rete destinata ad allargarsi anche all’estero. “ L’occasione –ha detto il presidente Angelo Tortorelli- è data dalla Borsa del turismo per i siti Unesco che terremo in autunno a Perugia.In quella sede gli buyers coreani incontreranno i nostri operatori. Ma prima e, probabilmente, già a giugno abbiamo invitato a Matera una delegazione guidata dall’’ambasciatore Kim Young-seok.. E’ un appuntamento interessante e costruttivo, anche per altri progetti come Dieta Mediterranea che hanno destato attenzione e interesse . Matera, poi, con la candidatura a capitale europea 2019 per la cultura e con progetti come Mirabilia che hanno contribuito a valorizzarne l’unicità tra i beni tutelati dell’umanità, può rafforzare la promozione della sua offerta anche sui mercati asiatici’’. L’ offerta di Mirabilia e incentrata su un percorso che parte dai rioni Sassi e dal parco rupestre di Matera e raggiunge i palazzi dei Rolli di Genova, dalle isole Eolie alla costiera amalfitana dalle Dolomiti alle Cinque Terre, dalle ville palladiane all’orto botanico di Padova, alla basilica di Aquileia, dai luoghi e monumenti francescani di Assisi ai trulli della valle d’Itria .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here