A Pisticci l’anteprima nazionale del film “La Notte di Sant’Apollonia”

0
99

Si terrà presso la Sala Consiliare di Pisticci il prossimo 28 dicembre la presentazione del film del regista Emanuele di Leo “La notte di Sant’Apollonia”: il prodotto cinematografico racconta un episodio drammatico della millenaria storia pisticcese, quello della frana della notte di Sant’Apollonia che colpì l’antico Rione Casalnuovo e portò alla morte di oltre quattrocento cittadini, calati a valle con parte del paese. Si salvò la Chiesa Madre che, grazie alle sue fondamenta imponenti, fermò la frana che coinvolse il resto dell’abitato e che provocò una catastrofe senza precedenti nel cuore e negli animi dei pisticcesi che non dimenticheranno mai la notte del 9 febbraio 1688. Il film, girato negli ambienti tipici del Comune jonico, oltre che mettere in scena il disastroso evento, punta a ricordare tutti quei pisticcesi caduti in quel luttuoso evento, oltre che avvicinare le generazioni più giovani ad una tragicità che è parte importante della storia di Pisticci: infatti, proprio a seguito di quella frana, sorse ai piedi dell’attuale Terravecchia, il rione che oggi è un vanto per l’intera comunità, il Dirupo. Il film trae ispirazione dal libro dello storico Giuseppe Coniglio “La Notte di Sant’Apollonia, edito nel 2009, e le riprese sono state effettuate da Donato Vena, autore anche del montaggio; il cast di attori è composto da Massimo Previtero, Valentina Romano, Rocco Ditella, Maria Diele, Pinuccia Sassone, Marco Langerano e Giulio Marzano, mentre le musiche sono state curate da Laura Morelli e Donato Vena insieme all’associazione culturale etno-music “Sholò”.
prima nazionale notte di sant'apollonia frana dirupo pisticci basilicata magazine 2La trama del film è incentrata sulla vita dei cittadini di Pisticci, sulle passioni e sugli amori della comunità distrutti dal luttuoso evento che modificò in maniera permanente la vita e le abitudini dei pisticcesi. A partire dalle ore 18:30 sarà possibile accedere in maniera totalmente gratutita alla Sala Consiliare di Piazza Umberto I per partecipare alla anteprima nazionale del film, mentre, al termine della proiezione, si terrà una tavola rotonda per discutere e chiarire le modalità di realizzazione del film e le sue prospettive future, non potendo fare a meno di affrontare il tema della attuale situazione idrogeologica dell’abitato, sempre a rischio frana, proprio come nel 1688. Proprio nelle ultime settimane, a seguito della rimozione del decreto di trasferimento del Dirupo, l’opinione pubblica si sta interrogando sugli interventi da realizzare a Pisticci Centro per tutelare la vita dei residenti e le bellezze architettoniche e storiche che il paese custodisce da secoli.
“La Notte di Sant’Apollonia” è il secondo lavoro del cast di Massimo Previtero, attore e poeta pisticcese residente a Roma che, dopo “Pisticci e la sua festa”, continua la sua attività di promozione della sua terra nativa e del suo paese, meraviglia incastonata nell’argilla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here