Auteri:”Bisogna cambiare registro”.

0
137

E’ un Auteri meno baldanzoso del solito quello che si presenta nella sala stampa del XXI Settembra “Franco Salerno” per parlare del match Matera – Reggina (inizio ore 18.30).
“E’ una gara in cui dobbiamo fare punti, una gara in cui non possiamo più permetterci di lasciare punti per strada. Dobbiamo ricominciare a fare prestazioni migliori, non abbiamo fatto partite bruttissime, ciò che ci gira storto sono gli errori che, in questo periodo, si fanno. In questo momento, come circola una palla in area di rigore, ci fanno gol. Mi auguro che,questo momento, termini al più presto. Adesso l’obiettivo è cambiato, dobbiamo prendere coscienza di questa situazione e non farsi prendere dallo scoramento del momento che è comprensibile ma non può durare più di un attimo. Ora bisogna cambiare registro. L’obiettivo rimasto è altrettanto importante e altrettanto prestigioso.
Domani affronteremo una squadra con un buon impianto di gioco, sono un po’ cambiati rispetto all’andata, sono sempre sul “pezzo”, nel senso che è dall’inizio che stanno lottando per il proprio obiettivo e mentalmente sono più allenati, da parte nostra invece, dobbiamo cercare di trovare le giuste motivazioni per ripartire nel migliore dei modi.
E’ vero, a centrocampo siamo contati ma le alternative, in settimana, le abbiamo provate, ci siamo allenati in tal senso. Purtroppo, la lunga squalifica di Armellino, la squalifica di Salandria, l’indisponibilita di Iannini per un virus intestinale e il mancato rientro di Didiba, su cui speravo (non ha trovato il volo dal Camerun), hanno fatto si che a centrocampo risultiamo contati, praticamente in emergenza. Anche Ingrosso non ha recuperato dalla botta di domenica ma, tra le tante note stonate c’è una buona notizia, Sartore è tra i convocati ed è pronto. Il pubblico?
Sono sicuro ci sosterrà, certo che dobbiamo essere noi ad indirizzarli con il nostro impegno, la nostra determinazione e con tutto ciò che ci ha contraddistinto per tutta la prima parte di campionato. Ho un grande rispetto per il pubblico materano che lo ritengo abbastanza civile.
Il Matera deve ritrovare la cattiveria agonistica per riprendere il cammino, solo così potremo metterci il momento negativo alle spalle, ripeto, dobbiamo cambiare registro”.
Tommaso Taccardi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here