Bawer schiacciasassi. La Natura Lagonegro di B2 supera l’Exton Aversa e accede alla Final Four

0
159

Altra buona prestazione per la Bawer Matera che sconfigge 91-74 Omegna e regala un successo di platino ai tanti tifosi accorsi al PalaSassi. Partita intensa e difficile per gli uomini di Benedetto al cospetto di una squadra che, prima del match, aveva gli stessi punti dei materani, ma sul campo ha dimostrato una netta inferiorità. La Bawer, dopo un avvio incerto, ha iniziato a carburare e, trascinata dalla coppia americana Austin-Jones, autori di 42 punti in due, ha ribaltato il risultato e vinto con merito la sfida. Partenza a rilento per Matera che chiude il primo set sotto di due punti: 20-22 il punteggio per il quintetto ospite allenato da coach Di Lorenzo che vanta le prestazioni di un altro straniero di talento, il forte Sheperd (23 punti per lui, miglior realizzatore di giornata). Nel secondo quarto i piemontesi giocano meglio e impensieriscono continuamente la difesa materana, riuscendo ad andare negli spogliatoi avanti 38-43. Dopo la pausa scende una Bawer diversa, più cattiva, superiore sul piano tecnico e fisico che, in breve tempo, riesce a cambiare la trama della gara, anche grazie alle giocate del sempre attivo Rezzano. La terza parte di gara è tutta di marca materana, con la formazione di casa che addirittura si porta sul 73-60. Nel quarto parziale la Bawer ha vita facile e non solo contiene i deboli tentativi piemontesi di riportarsi in partita, ma, un canestro dopo l’altro, costruisce il 91-74 che sa di strapotere materano. Con questa vittoria importantissima, il quintetto lucano si porta al terzo posto in solitario con 24 punti, quattro in meno della capolista Agrigento: il cammino in LegaDue Silver è ancora lungo e la Bawer può tranquillamente dire la sua per la conquista del primo posto.
Quinta sconfitta consecutiva per la BBC Group Cestistica Bernalda che si arrende al PalaCampagna 66-73 contro il non irresistibile Venafro che si avvicina così proprio alla formazione bernaldese in classifica, conquistando una vittoria fondamentale per la salvezza. La BBC ha giocato davvero male e la squadra molisana ha ampiamente meritato la vittoria: grande delusione per Russo e compagni che non riescono a mettere fine all’emorragia di sconfitte che sembra inarrestabile. Prestazione scialba e poco concreta, al cospetto di un Venafro affamato che si porta subito avanti 15-22 nel primo parziale. Bernalda riesce a riavvicinarsi al punteggio e chiude il secondo quarto in svantaggio di un solo punto: 35-36, con la squadra di Cotrufo che da la sensazione di poter rientrare in partita e vincere al ritorno dagli spogliatoi. Ma al rientro si assiste ad una involuzione degli atleti bernaldesi che vengono nuovamente messi a distanza di sicurezza dal quintetto di Arturo Mascio che si porta sul 48-54. Il maggiore cinismo di Carrichiello e compagni e la maggiore freschezza fisica sono gli elementi che garantiscono la vittoria sul Bernalda che non riesce a rientrare in partita e perde 66-73. Sconfitta che fa davvero male perché contro una diretta concorrente, perché in casa, perché la squadra veniva da risultati molto negativi: ma in campo il Venafro non ha rubato nulla, rimanendo in vantaggio per tutta la partita. Dalla società arriva comunque la conferma che Cotrufo è intoccabile e sarà lui a condurre la squadra alla salvezza.
Nuovo stop esterno per la Timberwolves Potenza che cede a Campli 74-61 contro i padroni di casa: buona la gara dei potentini che hanno pagato a caro prezzo un secondo quarto non all’altezza, mentre per il resto della partita il quintetto di Bochicchio ha combattuto con onore gli avversari. Con questa nuova sconfitta Rato e compagni rimangono all’ultimo posto in classifica nella Divisione Nazionale C, ma evidenziano tutta la voglia di lottare e salvare l’onore di una squadra mai doma e sempre combattiva.
Continua la crisi della Coserplast Matera, fermata stavolta sul campo di Potenza Picena 3-1: il sestetto di Mastrangelo incappa nella quarta sconfitta consecutiva e vede il suo quarto posto essere insidiato da Ortona, distante solo due punti. La partita, nonostante la presenza di Krolis, non ha portato alla vittoria e la Coserplast è stata superata da una B-Chem più attenta e cinica. Primo set di assoluto dominio picentino, con Moretti e compagni bravi a superare 25-17 i materani. La squadra di coach Graziosi conquista anche il secondo set, seppur meno nettamente e con maggiore fortuna: 26-24 il punteggio finale di un parziale sicuramente emozionante e avvincente. La scossa per Matera avviene nel terzo set, con l’olandese Krolis e Luppi che si caricano in spalla la Coserplast ed accorciano le distanze imponendosi 23-25. Sembra che la formazione ospite possa rientrare in partita, ma il quarto set è di marca locale, con la B-Chem che si impone 25-22 e conquista tre punti d’oro contro la forte formazione materana che non ferma la serie nera di sconfitte consecutive tra campionato e Final Four.
Le squadre di volley lucane impegnate nei campionati nazionali hanno usufruito di una domenica di riposo, vista la concomitante Coppa Italia. L’unica squadra ancora in gioco è la Natura Lagonegro che, nonostante la sconfitta di Aversa al tie-break, accede alla Final Four. Grande soddisfazione per il team di Bosco che all’andata aveva superato 3-0 la Exton capolista nel campionato di B2 e che, nella partita di ritorno, ha impedito la rimonta campana, conquistando così la fase finale della competizione. Partita vibrante e difficile per i lucani che passano in vantaggio conquistando il primo set 23-25 che sancisce di fatto il passaggio del turno. Infatti la Exton non poteva perdere nemmeno un parziale e così si è dovuta arrendere al Lagonegro, protagonista di una imperiosa rimonta: infatti la truppa di Bosco ha recuperato il punteggio, passando dal 19-13 per i campani al 23-25. Il resto della partita si è disputato senza particolari aspettative per la Natura che, già qualificata, si è visibilmente rilassata nel secondo parziale venendo così sconfitta 25-12, ma non si è completamente tirata fuori dalla partita visto che è riuscita ad imporsi 23-25 nel terzo set. Poi i campani, per uno scatto d’orgoglio, sono riusciti a vincere la partita imponendosi negli ultimi due set 25-18 e 15-8. Vittoria inutile, quindi, mentre impazzava l’euforia tra i tesserati di Lagonegro e tra i componenti della dirigenza per una qualificazione storica e prestigiosa.
La Pattinomania Matera, nel campionato di A1, dopo tante sconfitte, torna finalmente alla vittoria e lo fa nel momento migliore contro la diretta concorrente alla salvezza: infatti il team di Marzella è riuscito ad espugnare il campo del Viareggio Hockey 2-3, aumentando il vantaggio sulla zona retrocessione, ora distante ben quattro punti. Bella partita per Papapietro e compagni, con l’attaccante materano autore di una doppietta che ha indirizzato il match in favore della sua squadra che ora può guardare con maggiore serenità alla salvezza, senza perdere concentrazione e compattezza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here