Bernalda Futsal da rivedere si impone sul Paterno

0
88

Un sabato di futsal in chiaro scuro per il Bernalda che conquista i tre punti contro il Futsal Paterno, ma non esprime una delle migliori prestazioni. Merito degli ospiti che giocano una partita gagliarda e sfiorano in più occasioni la rete, trovando sulla loro strada un Amatulli in grande giornata che ne respinge gli assalti. Soprattutto nel primo tempo i rossoblù di casa soffrono le scorribande di Carlucci e soci, mentre la ripresa scivola via senza grossi patemi. Pur non brillando, il Bernalda Futsal conquista i tre punti e continua la sua marcia inanellando la settima vittoria consecutiva. Partenza difficile per i padroni di casa che si fanno sorprendere dopo pochi secondi, ma il tiro di Innella, bravo nel superare Amatulli, è stoppato sulla linea da Clementelli. Risponde al 2’ Plati, ma la sua scivolata è preda di Pisano. Innella sfiora nuovamente il vantaggio, ma la sua conclusione da posizione invitante si perde alta. Amatulli deve fare gli straordinari tre minuti dopo sulla conclusione di Carlucci, mentre il Bernalda Futsal è tutto in una conclusione sul fondo di Margarita su azione orchestrata da Gallitelli. Al 13’ ancora Margarita prova a sfondare il muro granata, ma la palla non entra. Dopo neanche un minuto il bomber rossoblù è ancora pericoloso, ma la sua giocata con Gallitelli viene respinta di piede da Pisano. Al 16’ la grande occasione per segnare capita sui piedi di Innella, ma la sua conclusione a botta sicura si stampa sul legno della porta di Amatulli. Il Paterno è pericoloso poco dopo sempre con Innella, ma il suo tiro di prima va fuori. Bernalda rischia ancora di capitolare, ma Innella non sfrutta le numerose occasioni avute sotto porta. Al 23’ l’arbitro vede un tocco di mano in area di Maglione e decreta il penalty per i padroni di casa: sul dischetto di presenta Margarita che non sbaglia e sblocca il risultato. Si tratta del primo calcio di rigore dell’anno per la truppa di Masiello e Margarita corre a festeggiare con Roberto Gallitelli, compagno di squadra reduce da un’importante operazione chirurgica al ginocchio. I rossoblù sembrano più in palla e al 25’ ci vuole un super Pisano per fermare la voglia di gol di Mianulli. Ma i granata non ci stanno e cercano con insistenza il gol del meritato pareggio: al 26’ ci vuole un Amatulli miracoloso per fermare l’offensiva ospite; il portiere di Policoro prima respinge il tiro velenoso di Carlucci e poi evita di farsi dribblare dallo stesso numero 11, intercettando ancora la sfera. Intervento da campione che dimostra i progressi che il numero uno sta compiendo. Il Bernalda Futsal si scuote e sfiora il raddoppio in due occasioni con Plati, ma i suoi tiri sono preda di Pisano. In pieno recupero di prima frazione, gli ospiti colpiscono ancora il palo, stavolta con il tiro di Logiodice. Negli spogliatoi mister Masiello si fa sentire e, nella ripresa, i suoi giocatori girano meglio e le occasioni sono tutte di marca rossoblù. Dopo appena 50’’ Mianulli sfiora il raddoppio, ma Pisano si salva con un bell’intervento. Al 2’ Sarubbi emula il suo compagno di squadra e sfiora soltanto il gol del 2-0, mandando oltre la traversa una conclusione da buona posizione. Il raddoppio arriva al 5’ grazie ad una bella giocata di Margarita che segna e tranquillizza i tifosi del PalaCampagna. Sull’azione successiva Gallitelli potrebbe realizzare un gol da campione, ma il suo tiro al volo da posizione ravvicinata non viene premiato con il gol: palla alta sulla traversa. Il Bernalda Futsal controlla con facilità il match e, al minuto 10, porta a tre le sue marcature: è proprio Gallitelli a siglare il gol concretizzando il perfetto tiro in diagonale di Mianulli. Il Paterno continua la sua sfida personale con i legni: al 12’ è Sico a centrare ancora il legno con una conclusione velenosa dalla distanza. I padroni di casa realizzano il poker al 22’ con Clementelli che, di testa, infila Pisano. L’ultima emozione la regala Margarita che, servito da una grande giocata del giovanissimo Petrocelli, si presenta in area, ma conclude sul fondo.
Il Bernalda Futsal saluta i suoi tifosi con una vittoria e si prepara all’ultima sfida del 2014 contro la Virtus Lauria, in programma sabato prossimo presso il PalaAlberti: le emozioni non finiscono qui.

TABELLINO
ASD BERNALDA FUTSAL: Amatulli, Gallitelli, Clementelli, Caruso, Margarita, Mianulli, Paradiso, Petrocelli, Plati, Risimini, Sarubbi. Allenatore: Masiello
FUTSAL PATERNO: Pisano, Sico, Blasi, Innella, Maglione, Carlucci, Logiodice. Allenatore: Fratantuono
ARBITRO: Pescuma di Venosa
AMMONITI: Mianulli e Sico.

LE INTERVISTE
Soddisfatto a metà mister Masiello che commenta così la vittoria contro il Futsal Paterno: “Abbiamo chiaramente avuto un pessimo approccio alla gara, sia per nostre responsabilità, ma anche per merito di un Futsal Paterno ben messo in campo. Sicuramente i ragazzi hanno anche pagato i carichi di lavoro derivanti da una settimana in cui ho spinto il gruppo a dare quasi più del dovuto in vista della settimana prossima. Contrariamente a quanto accade in genere, sono un allenatore che sollecita il gruppo quando quest’ultimo è soddisfatto della partita appena svolta e non il contrario. In questa gara sono stato talmente palesi le nostre difficoltà che non serve a molto infierire ulteriormente sulla valutazione negativa della gara. Sono sicuro che questo passaggio a vuoto come prestazione sarà l’ennesimo insegnamento per il futuro”.
Prestazione da incorniciare per Amatulli che, grazie ai suoi interventi, è riuscito a mantenere la sua porta inviolata: “E’ stata una partita particolare in cui non siamo entrati concentrati in campo; per fortuna siamo dotati di una rosa superiore per qualità e tecnica rispetto agli avversari, venuti a Bernalda molto rimaneggiati, e questo ci ha permesso di controllare il match. Nella ripresa tutto è andato meglio e, se si escludono un paio di occasioni nel finale, abbiamo tenuto a bada gli avversari concretizzando le nostre occasioni da gol. Queste sono vittorie importantissime- conclude il portiere originario di Policoro- perché testano la reazione del gruppo ad una prestazione non eccelsa della prima frazione”.
E’ rientrato dall’infortunio Mirco Clementelli, autore del gol che ha chiuso i conti contro i granata potentini: “Partita ostica contro un coriaceo Paterno: la squadra, nonostante le difficoltà, è riuscita a rialzarsi e a superare il momento di appannamento. Per quanto riguarda me, sono in fase di recupero dopo i fastidi muscolari di queste settimane, ma non sono ancora pienamente disponibile perché questi problemi vanno risolti gradatamente per evitare infortuni. Ora ci attende una settimana di duro lavoro per arrivare preparati al match di Lauria”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here