Calcio: undici metri di felicità per il Moliterno

0
280

E’ bastato un calcio di rigore trasformato da Sanseviero per permettere al Moliterno di espugnare il “Michetti” di Pisticci: partita inguardabile tra due squadre apparse in difficoltà di gioco ed idee. L’ottava giornata di campionato regala una sconfitta ai pochi intimi dello stadio pisticcese che hanno assistito alla seconda sconfitta consecutiva del PisticciMarconia, in campo senza gli squalificati Anelli e Grassani D. Davvero povera di spunti la cronaca: se si esclude un colpo di testa pericolosissimo dopo appena 2’ di gioco clamorosamente sbagliato da Benedetto, la partita non regala emozioni, se non con qualche lancio lungo degli ospiti ben controllati da Tesone in uscita. Al 30’ punizione di Lorusso, ma la palla termina alta. Un minuto dopo Musillo prova a sorprendere Zaina dalla distanza, ma la palla finisce di poco al di là del montante. Nella ripresa i giallorossoblù di casa appaiono più pimpanti grazie all’ingresso di Fusco che semina il panico dalle parti di Calandriello: al 2’ l’esterno di Bernalda crossa dalla sinistra, ma il colpo di testa di Musillo è facile preda del portiere ospite. Al 5’ è ancora Fusco a provarci, ma la sua diagonale da buona posizione si spegne sul fondo. Passati i primi minuti, però, la partita torna ad essere anonima e le occasioni latitano. Se si esclude una conclusione dalla distanza di Sanseviero troppo prevedibile per impensierire Tesone, la partita scivola via senza sussulti fino al 25’, quando il signor Mianulli decreta un penalty per il Moliterno a causa dell’atterramento in area di Sanseviero proprio mentre l’attaccante stava concludendo in porta. Per l’arbitro è fallo da ultimo uomo e rosso diretto per Simone De Biasi: dal dischetto si presenta proprio Sanseviero che porta in vantaggio i suoi, nonostante il portiere di casa avesse intercettato la sfera. D’Ascanio inserisce Fumarola, ma l’esterno di Marconia si divora il gol al 32’ quando non sfrutta a dovere la torre di Benedetto mancando l’appuntamento con il pallone. Al 35’ ci prova Albini da fuori area, ma il tiro viene deviato in corner dal difensore. La partita si incattivisce e l’arbitro deve espellere il presidente Gioia dalla panchina per sedare gli animi. In pieno recupero il PisticciMarconia usufruisce di una punizione al limite dell’area, ma il tiro di Fusco viene deviato in corner dalla barriera. E’ l’ultimo atto di un match che la squadra di D’Ascanio dovrà dimenticare in fretta: in campo si è vista la brutta copia della formazione che ha saputo conquistare undici punti in campionato, anche se le assenza hanno pesato notevolmente sull’economia del gioco.

TABELLINO
ASD PISTICCIMARCONIA: Tesone, Di Biase, Albano, Baldares (dal 27’st Fumarola), Grassani, Todaro, Ianuzziello (dal 1’st Fusco), Lorusso, Benedetto, Musillo, Spani (dal 42’st Sisto). A disposizione: Fuina, Meric De Bellefon, Passarelli, Gesualdi. Allenatore: Pinuccio D’Ascanio
POLISPORTIVA MOLITERNO: Zaina, Moccia (dal 45’pt Cassino), Malito, Calandriello, Lancellotti, Mastrangelo, Puoli, Albini, Salamone, Sanseviero, Robilotta (dal 40’pt Iodice). A disposizione: Fittipaldi, Di Maria, Forastiero, Mazzeo, Gazza. Allenatore: Francesco Masullo
MARCATORE: 25’st rig Sanseviero
AMMONITI: Fusco, Albano, Calandriello, Albini, Sanseviero.
ARBITRO: Mianulli di Bernalda (Mele-Pascaretta)
NOTE: spettatori 80 circa. Espulso il dirigente accompagnatore del PisticciMarconia Antonio Gioia per proteste.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here