Doppio Anelli e il PisticciMarconia si esalta contro il Lavello

0
152

Seconda vittoria consecutiva casalinga per il PisticciMarconia che supera di misura e in rimonta il Lavello di Taricone e si issa al quarto posto con sei punti in classifica. Protagonista di giornata Giovanni Anelli, mattatore e autore di due gol capolavoro che regalano un pomeriggio di grande calcio al pubblico del “Michetti”. Tanti applausi per la punta barese, capace di azioni di altissimo livello e di giocate sempre pericolose. L’unica pecca per il PisticciMarconia è l’essere passata nuovamente in svantaggio, come accaduto nella prima in casa contro il Real Tolve e nella trasferta di Villa d’Agri. Il Lavello, arrivato a Pisticci con tre punti e tanto entusiasmo, è l’unica squadra del torneo che schiera tutti giocatori locali e ha impensierito in più di un’occasione l’ attentissima retroguardia pisticcese. Pronti via e ci prova Laus da punizione, ma la sfera è facile preda di Gallitelli. All’8 minuto si ripete la punta lavellese, ma la sua punizione viene deviata sul palo dall’estremo difensore di casa e il pallone termina poi sul fondo. Dall’angolo successivo nasce il gol del vantaggio ospite: palla vagante al limite dell’area che arriva a Rescigno che tutto solo infila Gallitelli in uscita per lo 0-1. La posizione della punta gialloverde è, tuttavia, da verificare in quanto il pubblico di casa reclama il fuorigioco. Siamo al 10’ e il PisticciMarconia deve già rimontare. La partita è maschia e fioccano i cartellini, con il signor Cauzillo che mostra il cartellino a Grassani D prima e De Leonardis poi. Al 28’ i padroni di casa, in maglia biancorossa, pareggiano: è proprio il barese Anelli, su calcio di punizione, a disegnare una parabola imprendibile da 35 metri che si infila nell’angolino alto della porta avversaria. Esplode il pubblico locale, estasiato dalla prodezza del suo beniamino. Ristabilita la parità, il PisticciMarconia si rilassa un attimo e il Lavello prova subito a colpire, ma il tiro di Ferrieri da fuori area termina alto. In tre minuti l’arbitro esibisce il cartellino giallo ad Anelli e Fusco, ma è Agneta a divorarsi il gol del sorpasso: lancio del portiere, buco della difesa ospite, il bomber di Marconia sfrutta la sua velocità per presentarsi tutto solo davanti a Rosa, ma calcia incredibilmente il pallone addosso al portiere e l’azione sfuma. Al 43’ straordinaria azione difensiva di Grassani F che sventa un contropiede partito dai piedi di Laus, anticipando De Leonardis tutto solo in area. Al 45’ gol annullato per il PisticciMarconia per posizione irregolare di Fumarola su lancio di Spani. Il terzino di Pisticci risulterà uno dei migliori al triplice fischio finale. Forcing del Lavello che non produce grossi patemi alla retroguardia pisticcese e il primo tempo si chiude in parità.
Nella ripresa subito due cambi per gli ospiti: Taricone inserisce Lorusso e Dercole, con quest’ultimo che sfiora subito il vantaggio, ma il suo tiro si perde sul fondo. Capovolgimento di fronte e Fumarola sfiora la marcatura con un diagonale pericoloso che sibila il palo. La partita è intensa e dal 4’ al 7’accade di tutto: prima Vurchio impegna in due tempi Gallitelli, poi è Rosa ad esaltarsi su conclusione ravvicinata di Anelli, mentre ancora Vurchio salta il portiere, ma da posizione defilatissima conclude sull’esterno della rete.
Al 14’ Agneta si divora nuovamente il vantaggio: Fumarola viene servito da Lorusso, diagonale perfetto per Agneta che, clamorosamente a porta libera, manca la palla. Il Lavello prova a farsi vedere dalle parti di Gallitelli, ma l’ unica azione degna di nota è una punizione di Carretta che l’estremo difensore blocca centralmente. Al 33’ colpo di scena: Gallitelli esce male dalla propria porta, Vurchio prova a sorprenderlo, ma il numero uno giallorossoblè colpisce la sfera fuori area con le mani. L’arbitro lo espelle e D’Ascanio toglie Agneta per inserire il secondo portiere Fuina. Dalla seguente punizione al limite il Lavello guadagna un corner: proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo si genera una mischia furibonda, con Fuina che, appena entrato, fa già il miracolo respingendo la sfera oltre la linea su conclusione ravvicinata. Nuovo corner e Rescigno di testa mette la palla a lato. Il PisticciMarconia è in difficoltà, ma la giovane squadra di D’Ascanio non si risparmia e coraggiosamente cerca la via del gol. Gli sforzi vengono premiati in pieno recupero con Anelli che regala i tre punti ai suoi con una giocata da coefficiente di difficoltà altissimo: il barese stoppa di petto, con un “sombrero” supera il suo diretto marcatore e al volo insacca la sfera dove Rosa non può arrivare. Grande gioia sugli spalti per un gol da cineteca e per tre punti insperati per come si era messo il match. Vittoria meritata, nonostante il Lavello non abbia giocato male, ma i terribili ragazzi di D’Ascanio si sono rivelati dei veri guerrieri e, nonostante l’inferiorità numerica, sono riusciti ad esaltare il pubblico di casa e a regalarsi tre punti importantissimi.

Pisticci, stadio “Michetti”, ore 15:30

PISTICCIMARCONIA: Gallitelli, Di Biase, Spani, Grassani D, Grassani F, Chimenti, Fumarola( dal 30’st Sisto), Lorusso, Anelli, Fusco( dal 40’st Ranieri),Agneta(dal 34’st Fuina). A disposizione: De Donato, D’Onofrio, Gesualdi, Albano. Allenatore: Pinuccio D’Ascanio
LAVELLO: Rosa, Carretta, Zuccaro( dal 1’st Lorusso V), Tavarone, Di Fazio, Catarinella, Ferrieri( dal 1’st Dercole), De Leonardis, Vurchio, Laus( dal 16’st Santarsiero), Rescigno. A disposizione: Bisceglia, Lorusso G, Glionna, Di Cuglio. Allenatore: Massimiliano Taricone.
Arbitro: Cauzillo
Spettatori: 150 con trenta tifosi circa giunti da Lavello

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here