Il Matera si rilancia in coppa, Matera – Ancona 1-0. Le pagelle di Tommaso Taccardi

0
132

Un Matera apparso in ripresa vince la partita di andata della semifinale di coppa di lega pro battendo l’Ancona 1-0 permettendosi il “lusso”di sbagliare due calci di rigore a dimostrazione del fatto che, la squadra, sta attraversando un momento psicologico delicato. Di Negro e Strambelli i rigori sbagliati e di Giacomo Casoli il gol vittoria dopo che, il portiere ospite Anacoura salva l’impossibile. Trascinatore dei biancazzurri locali capitan Iannini che, da vero leader indiscusso, pilota i suoi compagni verso un successo importante ai fini del passaggio del turno in vista della partita di ritorno che si terrà l’8 Marzo allo stadio “Del Conero” di Ancona.
Le pagelle di Tommaso Taccardi:
22) Tozzo VOTO 6. Non impegnatissimo, risulta attento nelle circostanze in cui viene chiamato in causa. Bravo in tuffo sulla sua destra al 77′ quando va a deviare il tiro da fuori effettuato da Zampa.
28) Ingrosso VOTO 7. Il migliore della difesa. Dalle sue parti non si passa, bravo negli anticipi fin su al centrocampo e bene nei raddoppi. Quando deve aiutare Bertoncini centralmente è impeccabile.
6) Bertoncini VOTO 6,5. A turno, dalle sue parti, gravitano Paolucci e Momentè, sicuramente due punte insidiose. Bertoncini, pur con qualche difficoltà, riesce ad arginarli agevolmente. Pare comunque ancora poco integrato nei meccanismi di difesa ma, nonostante tutto, non sfigura affatto.
36) Gigli VOTO 6. Diligente ma spesso indeciso. In alcune circostanze appare fuori tempo nell’intervento, a parziale sua giustificazione c’è da dire che viene impiegato non nel cuore della difesa (suo ruolo naturale) ma defilato a sinistra. Giocatore che comunque ha ampi margini di miglioramento.
13) Meola VOTO 6. Buona partita sull’out destro, qualche buonissimo traversone ed efficace nei ripiegamenti, al 15′ si rende protagonista di una conclusione da fuori neutralizzata da Anacoura. Nel secondo tempo c’è bisogno di più rapidità e viene sostituito da CASOLI al 56′ (VOTO 7,5) che risulta essere il match winner dell’incontro con quel tiro al volo di sinistro che fa terminare l’incantesimo di cui la squadra è stata prigioniera per tutto il mese di Febbraio.
21) Armellino VOTO 6,5. Cenni di ripresa per Armellino che risulta essere più dinamico rispetto alle ultime apparizioni. Sostiene il suo compagno di reparto Iannini e innesca gli inserimenti degli uomini di fascia con i giusti tempi.
8) Iannini VOTO 7. In netta ripresa anche lui, vero trascinatore e faro del centrocampo. Detta i ritmi e i tempi di gioco, fondamentale in questa vittoria anche per le sue proiezioni offensive. Al 3′ va già vicino al gol ma il suo colpo di testa risulta sbilenco, si procura il primo rigore (fallito poi da Negro) al 33′, ancora di testa si rende pericoloso al 65′, infine costringe alla respinta affannosa la difesa avversaria nell’occasione in cui Casoli sigla il gol partita. Capitano dalle spalle larghe!
11) Armeno VOTO 6. Di stima. Appare spesse volte in affanno, un po’ in confusione con il suo compagno di fascia Gigli nella fase difensiva, un pochettino meglio quando deve appoggiare la fase di attacco, sicuramente ha tanto da lavorare ancora. Ad inizio ripresa il suo posto viene preso da Di LORENZO (VOTO 7) che dà, su quella fascia, la necessaria forza sia in fase difensiva che, sopratutto in fase offensiva. La sua mancanza, in questi tre mesi si è sentita, delle sue qualità non se ne può fare a meno! BENTORNATO.
10) Strambelli VOTO 6,5. Ad un primo tempo un po’ anonimo, fa da contraltare un secondo tempo da top. I suoi dialoghi con Di Lorenzo sono deliziosi, i suoi cross pennellate. Peccato che gli avanti materani non sfruttano le sue invenzioni ma siamo sicuri che, con il rientro imminente di Infantino, queste intuizioni, non andranno perse! Sbaglia il secondo calcio di rigore della partita al 52′.
39) Lanini VOTO 5,5. Peccato dover constatare che “EL 39” è l’unico che non raggiunga la sufficienza. Si nota più per le palle non difese e perse che per le conclusioni a rete fatte. L’unica al 51′ impegna il portiere ospite in corner. Un po’ poco per le aspettative di tutti. Sostituito da DAMMACCO (VOTO 6) che meriterebbe qualche occasione in più.
29) Negro VOTO 6,5. Solito motorino della tre quarti. Tira fuori i difensori ospiti dalla propria area di competenza favorendo gli inserimenti degli esterni, cresce nel secondo tempo. Peccato per il penalty sbagliato al 34′.
All. Auteri VOTO 7. Urla dalla panchina guidando i suoi uomini come solo lui sa fare. Quando decide di cambiare ritmo alla gara inserisce prima Di Lorenzo e, dieci minuti dopo, Casoli che cambiano la partita riuscendola, con quest’ultimo, a sbloccarla in maniera decisiva.
Columella VOTO 8. Finalmente si fa sentire nel post partita ridando quella serenità ad un ambiente che si è ritrovato smarrito dopo gli ultimi incresciosi episodi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here