Il Melfi si arrende al Tuttocuoio. Matera corsaro. Il derby lucano va al Francavilla

0
87

Cocente delusione per il Melfi che cede all’ “Arturio Valerio” al Tuttocuoio, capace di imporsi 2-0 in terra federiciana. I gialloverdi di Bitetto incappano nell’ennesima prestazione incolore tra le mura di casa e mettono in pericolo la rassicurante posizione di classifica: solo due sono i punti di vantaggio che ora Cruz e compagni hanno sulla zona play-out. Serviva, dunque, una vittoria ma la squadra gialloverde si è fatta sorprendere dalla formazione di Alvini che può gioire per l’ottima gara dei suoi e per aver posto fine alla crisi di risultati. I toscani passano in vantaggio già dopo venti minuti grazie all’acuto di Salzano che batte il colpevole Giordano direttamente da punizione. La partita è tutta di marca ospite, il Melfi fatica a riorganizzarsi e concede occasioni importanti agli avversari che colpiscono ancora nell’ultimo minuto del primo tempo, col guizzo di Ferrari che insacca di testa il cross di Rosati, sfruttando la dormita della difesa di casa. Nel secondo tempo è facile per gli ospiti amministrare il doppio vantaggio, vista la giornata negativa degli attaccanti federiciani che faticano a trovare la conclusione e non riescono a riaprire la partita. Esordio con la casacca melfitana per il centrocampista Scialpi che dovrà dare una scossa a tutta la squadra, perché la salvezza è ancora lontana.
Colpaccio del Matera che si impone di misura a Torre del Greco contro una diretta concorrente alla promozione, la Turris: al “Liguori” decide un calcio di punizione impeccabile di Marsili che regala i secondi tre punti consecutivi alla truppa di Cosco che ora si trova staccata di un solo punto dalla capolista Real Marcianise, sconfitta a Vico Equense dai padroni di casa. Grande prestazione per il Matera che espugna uno dei campi più difficili del girone H, complice un’armonia di gruppo ritrovata e una compattezza difensiva che è mancata nelle precedenti gare. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato e giocato prevalentemente a centrocampo, nella ripresa la Turris, dopo un buon avvio si spegne e sale in cattedra il Matera, capace di colpire al 26’ con una grande punizione di Marsili che fa saltare di gioia i circa cento sostenitori lucani giunti dalla città dei Sassi. Il Matera amministra il vantaggio, non si fa sorprendere dai tentativi disperati dei campani e ritorna a casa con la consapevolezza di essere la vera squadra da battere.
Il derby sinnico-jonico tra Francavilla e Real Metapontino vede imporsi, al “Fittipaldi”, la squadra di Ranko Lazic che batte 2-1 la compagine guidata in attacco dal forte Di Gennaro. Tanta euforia a fine gara sugli spalti rossoblù: infatti, la formazione di patron Cupparo è la capolista virtuale del torneo ( con i tre punti persi a tavolino) ed esprime un gioco che entusiasma i sostenitori locali. Già nel primo tempo i padroni di casa sono avanti di due gol, grazie alle realizzazioni di Pisani prima, bravo ad anticipare con un bel tocco il portiere avversario, e Sperandeo poi, su colpo di testa da punizione di Sekkoum; dopo soli 25’ il Francavilla mette quindi il risultato al sicuro su un campo reso pesante dalle abbondati precipitazioni e contro una squadra comunque sempre pericolosa come il Real. Ma la squadra di Catalano non è in giornata e riapre la partita solo a tre minuti dal triplice fischio finale, con una grande conclusione di Di Senso che sorprende Ricciardi. Continua, quindi, il sogno del Francavilla che si sta affermando ai massimi livelli del calcio interregionale, mentre è tempo di svegliarsi per il Real Metapontino, altrimenti la salvezza sarà difficile da conquistare.
Il Rossoblù Potenza continua la sua marcia inarrestabile: stavolta è il Viggiano che deve inchinarsi allo strapotere dei potentini. Vittoria fuori casa per la dominatrice incontrastata dell’Eccellenza lucana che espugna un campo difficilissimo e si avvicina sempre più alla promozione in serie D. Decide l’incontro la doppietta di Di Senso. Il Picerno prova a rimanere in scia del forte Potenza: l’undici di Catalano supera di misura (2-1) la Murese, nonostante sia rimasta in campo con soli nove uomini ( espulsi Topazio e Pistone). I gol per la formazione di casa sono stati messi a segno da Serritella ed Esposito, mentre De Martino ha firmato il gol della bandiera per i biancorossi di Muro Lucano. In zona play-off importante affermazione del Lagonegro che vìola il campo del Pignola grazie all’acuto di bomber Salamone nel secondo tempo, mentre nel primo il centrocampista di casa Ielpo aveva risposto al vantaggio lagonegrese firmato da Morena dopo solo un minuto. Vittoria di prestigio del Pietragalla che espugna Moliterno con un netto 1-3 col quale migliora una posizione di classifica già abbastanza tranquilla: decisivo per la squadra di Potenza l’autogol di Iaquinta che spiana la strada al successo, completato dai gol di D’Amico e Benedetto. Per i padroni di casa a rendere meno amara la sconfitta ci ha pensato Di Maria. Pareggio inutile tra Oppido e Villa d’Agri, con i padroni di casa che continuano il loro campionato in modo anonimo, mentre il Villa d’Agri, che ha condotto la gara per lungo tempo, si dispera per l’occasione sprecata; ad un autogol provocato da Provenzale ha posto rimedio l’efficace conclusione di Cilla. Vittoria salvezza per la Vultur Rionero del nuovo trainer Alberti che supera senza patemi il Vitalba e torna alla vittoria davanti al pubblico amico: i due gol decisivi sono stati realizzati da Iacoviello e Di Giovinazzo nel secondo tempo. Rinviate per maltempo le sfide tra Aurora Marconia E Real Tolve e tra Pomarico e FST Rionero.
In Promozione continua la cavalcata della capolista Latronico che espugna Ferrandina con il guizzo di Bavaro e tocca quota quaranta punti in classifica. Segue a due lunghezze il Lavello che vince in casa 1-0 contro il Brienza. Vittoria play-off per il Lauria che vince 1-0 a Rotonda, mentre lo Sporting Matera deve fermarsi causa maltempo: rinviata la partita con il Sant’Angelo. Questi gli altri risultati: Satriano- Tursi Rotondella rinviata; Bella-Salandra 5-2; Foggiano Melfi-Palazzo S. Gervasio 0-2; Ruoti-Miglionico 1-2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here