Il Melfi vuole vincere. Impegno esterno per il Matera. Il Metapontino tenta l’assalto al Taranto

0
178

Arriva il Natale, è tempo di regali per i numerosi supporter delle principali squadre di calcio lucane:è questo l’obiettivo di Melfi, Matera, Francavilla e Real Metapontino che vogliono congedarsi con i loro tifosi regalando punti importanti e festività in relativa tranquillità.
Il Melfi proverà il colpaccio nella trasferta trappola di Lamezia Terme dove affronterà i padroni di casa della Vigor: partita complicata tra due squadre che si trovano nella parte alta della classifica e che intendono incrementare quanto di positivo è stato prodotto finora. Mister Bitetto deve fare i conti con l’assenza di Ricciardo per squalifica e, durante la rifinitura, deciderà se confermare il 4-3-3 oppure affidarsi ad un modulo più prudente che valorizzi i contropiedi dei giovani atleti normanni. Il mister gialloverde probabilmente darà fiducia a Giorgio Russo, mentre il resto della squadra è confermato. Melfi che fuori casa ha più volte stupito con risultati inattesi e con un ruolino di marcia invidiabile: chissà se anche questa volta ai melfitani riuscirà il colpaccio. Sul fronte calabrese mister Novelli incontra la sua ex squadra che lo ha consacrato ai livelli professionistici e punta alla vittoria per agguantare il terzo posto. Altro ex del match sarà Scarsella che ha indossato la maglia del Melfi e sarà impegnato nel ruolo di interno di centrocampo. Novelli sa bene che, se la sua squadra intende chiudere col botto la stagione, non deve assolutamente abbassare la guardia e prendere sottogamba una avversaria che ha lasciato di sasso numerose squadre più forti e blasonate.
In Serie D il Matera prova ad invertire la rotta fuori casa: all’attivo, infatti, la squadra di Toma ha ottenuto solo una vittoria esterna, contro il Gladiator e questo è assolutamente negativo per una squadra che intende dominare il campionato. Inoltre c’è da sfruttare il turno di riposo che osserverà il Real Marcianise: in caso di vittoria i materani giungeranno a soli due punti dalla vetta, rendendo il futuro più sereno. Per avvicinarsi al primo posto in classifica patron Colummella sta operando gli acquisti natalizi per far sognare i supporter della Gradinata: ultimo acquisto l’ex difensore della Nocerina De Franco che, dopo i trascorsi in serie B e C, scende di categoria per conquistare il campionato con la casacca biancazzurra. Toma, probabilmente, lo metterà in campo già da domenica dove ci sarà da espugnare il campo del Manfredonia: partita complicatissima vista la caratura dell’avversario, ma il Matera è squadra tosta e riuscirà ad impensierire i padroni di casa pugliesi. Altro importante acquisto del Matera è l’attaccante ex Barletta Picci che affiancherà in attacco l’estroso brasiliano Dos Santos.
Torna in campo la vera sorpresa del campionato, il Francavilla di Ranko Lazic che, dopo il turno di riposo dello scorso week-and, proverà a fare la voce grossa contro il redivivo San Severo che si è molto rinforzato in questa finestra di mercato. Il Francavilla ha l’occasione di passare un Natale in piena zona play-off, ma per restarci deve superare lo scoglio rappresentato dalla compagine foggiana. Mister Lazic dovrà fare a meno di Aleksic, autentico gioiellino della formazione sinnica: assenza pesante visto che il giocatore produce gol di rara bellezza ed è importantissimo nell’economia di gioco dei lucani. Il “Fittipaldi” si colorerà, quindi, di rossoblù per spingere i suoi beniamini alla conquista dell’ennesima vittoria stagionale che li proietterebbe sempre più in alto in classifica.
Match avvincente sarà sicuramente quello che si disputerà al “Rocco Perriello” di Policoro tra il Real Metapontino e il Taranto: si attendono ottocento tifosi dal capoluogo pugliese pronti a sostenere i loro giocatori. A tal proposito la Questura ricorda ai tifosi tarantini che soltanto chi è in possesso del biglietto potrà entrare nello stadio policorese. Il Real di Catalano si prepara a questa sfida con una rosa ampiamente rinnovata che fa di Di Gennaro il faro dell’attacco: il giocatore si dice pronto a stupire ancora e impallinare la squadra tarantina con una delle sue magie. Ma Catalano ha lavorato anche sulla difesa e sta cercando di tessere gli automatismi di gioco che ancora mancano ad una squadra fortemente modificata e rafforzato in ogni reparto. In città c’è attesa spasmodica per questo incontro che farà segnare, per la prima volta nella storia della giovane società di patron Casalnuovo un autentico sold-out: l’impianto sportivo di Policoro, infatti, sarà gremito in ogni ordine di posto.
L’Eccellenza ci lascia per le festività natalizie con un match incredibile: lo scontro tra la prima della classe, il Rossoblù Potenza, e la seconda, il Picerno: il distacco tra le due formazioni di testa è di un solo punto, ma i potentini puntano a rimpolpare un vantaggio mai così striminzito da inizio campionato. Il Rossoblù, per non farsi superare dagli avversari guidati dall’ex Catalano, ha ufficializzato gli acquisti di Lolaico, il vecchio capitano del Potenza di serie C di qualche anno fa, Di Senso, l’argentino Branda, oltre al portiere Cornacchia, classe 94’, e Giampietruzzi, classe 95’; per Ignacio Branda, che lo scorso anno vestiva la casacca del Betis Siviglia B si attende il transfer. Grande attesa per vedere all’opera i nuovi acquisti al “ Viviani” dove il Picerno tenterà di vincere per operare il sorpasso e togliere lo scettro a questo Rossoblù.
La Murese terza in classifica prova a sfruttare lo scontro tra le prime due per avvicinarsi alla vetta, ma deve superare l’ostacolo della difficile trasferta di Tolve contro i padroni di casa che, dopo un periodo di appannamento, hanno ritrovato la via della vittoria e si sono riportati a ridosso della zona play-off e conquistato la finale di Coppa Italia regionale, che disputeranno contro il Picerno. Impegno arduo anche per il Viggiano che è reduce da due sconfitte consecutive: la squadra di Di Stefano prova a rialzare la testa domenica contro l’Oppido, ma non sarà facile visto che i bianco verdi si sono molto rinforzati nella finestra di mercato di metà dicembre. Partita difficile anche per lo Sporting Lagonegro che ospita il Moliterno capace di fermare la capolista domenica scorsa: mister Lardo è ancora alla ricerca dei primi punti della sua gestione, ma contro la squadra di Vignati sarà un match teso e complicato. Impegno interno per il rafforzato Marconia: la squadra che gioca le sue partite al “Michetti”, dopo l’unione societaria tra la vecchia dirigenza del Pisticci calcio e quella del Marconia, ha operato sul mercato per rafforzare la rosa e proverà a vincere domenica contro un Pomarico in salute, cercando di dedicare la vittoria ad un grande tifoso e abituale frequentatore delle tribune del tempio del calcio pisticcese che, per un incidente, sta lottando tra la vita e la morte. “Forza Nicola”.
Il fanalino di coda FST Rionero tenterà l’acuto contro il Villa d’Agri per scuotersi dall’ultimo posto che occupa dalla prima giornata e balzare in posizioni più convenienti. L’altra squadra di Rionero, la Vultur, dopo la batosta interna patita col Marconia, prova a rialzarsi sul campo del Pignola: una vittoria servirebbe ad entrambe per cercare di abbandonare la zona play-out e vivere un Natale più tranquillo. Chiude la quindicesima giornata il match tra il Vitalba e il Pietragalla, due squadre fuori dalla zona rossa, ma comunque non con quel margine di sicurezza che garantirebbe un cammino più tranquillo: per questo le due squadre sono pronte a darsi battaglia, con la squadra di LaCapra che ha il vantaggio di giocare davanti ai suoi tifosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here