IL TEATRO DUNI FINISCE ALL’ASTA. VENDITA SENZA INCANTO IL 10 GENNAIO 2019. OFFERTA MINIMA 2,5 MILIONI

0
185

L’annosa e infinita questione sul recupero o la vendita al Comune del teatro Duni di Matera si avvia finalmente verso la chiusura. Lo storico teatro materano capolavoro dell’architettura italiana razionalista degli anni 50, progettato da Ettore Stella, sarà venduto all’asta il prossimo 10 gennaio 2019 quando saranno aperte le offerte pervenute (entro il giorno prima) in busta chiusa. Alla vigilia della cerimonia di apertura di Matera Capitale europea della Cultura si conosceranno le sorti dello sfortunato teatro che non ospiterà nemmeno un evento di Matera 2019.

Dal 2014, data di proclamazione di Matera Capitale della cultura non si è riusciti a trovare una soluzione condivisa per renderlo agibile e pronto ad ospitare gli eventi e le rappresentazioni previste dal programma della Fondazione Matera 2019. Ora passerà tutto attraverso un’asta giudiziaria curata dal tribunale di Matera che due giorni fa ha pubblicato sul sito la Procedura di esecuzione immobiliare. Il prezzo base stimato da una perizia redatta dall’architetto Maria Rosaria Mongelli (attuale assessore all’urbanistica del Comune di Matera) è di 3.332.680,00.

L’offerta minima prevista dal Tribunale di Matera è di € 2.499.510,00. Se per caso il 10 gennaio 2019 dovesse presentarsi un solo offerente, il giudice potrebbe decidere o di vendere l’immobile o, nel caso in cui l’offerta non supera di almeno un quarto il prezzo di vendita, ritirare la vendita e procedere all’asta con incanto. Se invece dovessero esserci più offerte, il giudice invita tutti all’asta, a partire dall’offerta più alta, fino a quando qualcuno non si accaparra l’acquisto. Se non dovessero superare la cifra, allora ecco decretato il vincitore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here