Inaugurata via La Martella a quattro corsie

0
146

Iniziati lo scorso 10 giugno sono terminati con una settimana di anticipo i lavori di riqualificazione di vi La Martella. Stamane la inaugurazione ufficiale alla presenza del sindaco, Salvatore Adduce, degli assessori ai lavori pubblici, Nicola Trombetta, alla Mobilità urbana, Sergio Cappella, al Turismo, Alberto Giordano, dell’Arcivescovo, mons. Salvatore Ligorio, del Prefetto, Luigi Pizzi, del Questore, Pasquale Errico, e del comandante dei Carabinieri, Antonio Russo.
I lavori, per un investimento complessivo di poco più di 300 mila euro, hanno riguardato la realizzazione di una strada a quattro corsie, di banchine, svincoli e di alberature, la realizzazione di una rotatoria e l’istallazione di nuova pubblica illuminazione.
“Si tratta di un intervento molto importante – ha detto l’assessore Trombetta – perché realizzato secondo i migliori standard europei. Ad esempio, sulle strisce pedonali sono state istallate piccole luci lampeggianti, e per il transito dei pedoni appositi cordoli in metallo sui marciapiedi. Particolarmente curata la realizzazione della rotatoria dove è poggiata una grande scritta in acciaio “Matera città dei Sassi” e dove è stata istallata una bella scultura in metallo e tufo gentilmente donata dall’artista materano Franco Di Pede”.
“Con questi lavori – ha detto il sindaco Adduce – consegniamo alla città un’opera particolarmente attesa dai residenti, ma anche da chi arriva a Matera da fuori o per lavoro o per turismo. Via La Martella, infatti, rappresenta una via delle più importanti vie di accesso alla città e meritava questo intervento di riqualificazione che consentirà una circolazione più agevole e un’accoglienza più adeguata a Matera. Un ringraziamento va agli uffici del Comune e alle imprese che sono riuscite a terminare i lavori prima del previsto”.
Le imprese che hanno operato sono: Edil Strade, Nuzzaci strade, Segnaletica 3000, Metal Sud (per le opere in ferro) e l’impresa elettrica di Saverio Morcinelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here