Irsina, rintracciato un 36enne allontanatosi dalla Comunità “Fratello Sole”

0
195

Nel pomeriggio di ieri 28 ottobre 2013 in Irsina (Mt) – Località Santa Maria d’Irsi, i Carabinieri della locale Stazione, insieme a militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tricarico (Mt), a personale dei Vigili del Fuoco di Matera, della Polizia Municipale e dei volontari della Protezione Civile di Irsina oltre che della Protezione Lucana – Sezione di Matera e degli operatori della Comunità “Fratello Sole” di Irsina, a conclusione di immediate e complesse ricerche attivate nella zona hanno ritrovato, in vita, un 36enne originario della provincia di Potenza, ospitato presso la predetta Comunità di recupero “Fratello Sole”, ubicata nella citata località, ove è sottoposto al momento ad un
provvedimento dell’Autorità Giudiziaria.
Il giovane, nella precedente serata di domenica, si era allontanato dalla struttura anzidetta, facendo perdere le proprie tracce. Gli operatori presenti, dopo aver allertato i Carabinieri di Irsina, congiuntamente agli stessi avevano attivato le prime ricerche nell’area, sebbene il buio e il vicino bosco, particolarmente impervio, le rendesse difficoltose. Conseguentemente, dalle prime ore della mattinata di ieri le stesse sono riprese e si sono protratte per tutta la giornata, anche con l’ausilio di un elivelivolo e di unità cinofile, sino alle ore 18,00 circa, quando, già al buio, la persona scomparsa, semicosciente, è stata ritrovata miracolosamente in un profondo canale, ricoperto dalla folta vegetazione, al cui interno presumibilmente era accidentalmente caduto la sera prima, ad alcune centinaia di metri dalla sede della Comunità “Fratello Sole”.
Il recupero della persona si è reso particolarmente laborioso poiché si è dovuto ricorrere a mezzi meccanici per poterlo raggiungere e soccorrere col personale sanitario del servizio 118, avendo scongiurato sicuri rischi per la sua incolumità qualora la scomparsa si fosse protratta per la notte successiva, a conclusione di una battuta di ricerche ben coordinata tra le varie componenti in campo che sono riuscite nel ritrovamento del malcapitato. La persona è stata successivamente trasportata presso l’Ospedale civile di Matera, per essere sottoposta ad ulteriori accertamenti e cure del caso, avendo riportato numerose graffi ed escoriazioni sul corpo, dandone pronta notizia ai familiari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here