L’Ospedale di Tinchi è salvo. Pittella cede alle proteste dei cittadini

0
319

Passi in avanti importanti per la salvezza dell’Ospedale di Tinchi: il presidente della Regione Marcello Pittella ha infatti sospeso gli effetti della delibera che sanciva il trasferimento delle attività sanitarie di Tinchi verso Policoro e Matera, assicurando che sarà fatto tutto il possibile per eseguire i lavori di consolidamento della struttura contestualmente alle attività mediche. Nell’incontro potentino del 3 luglio presenti, oltre ai rappresentanti del Comitato, il sindaco di Pisticci Vito Di Trani con il suo vice Domenico Albano e gli esponenti del Consiglio Comunale Andrea Badursi e Rossana Florio, oltre che alcuni funzionari di Palazzo Giannantonio.
Una grande vittoria per il Comitato di Difesa del nosocomio metapontino che può finalmente gioire per una buona notizia che ripaga, almeno in parte, gli anni di lotta per fermare il depotenziamento dell’Ospedale dedicato ad Angelina Lodico; la politica regionale ha così rispettato il volere dei cittadini che domenica 29 giugno si erano riuniti nel piazzale antistante la struttura pisticcese per contestare la delibera che ne sanciva la chiusura. Gioia contenuta per il Comitato che è stato invaso, sui principali social network, da messaggi di stima e ringraziamento per lo straordinario lavoro di resistenza che ha permesso di mantenere attivo il presidio ospedaliero: tuttavia i difensori hanno assicurato che continueranno a monitorare la situazione, consci che al loro fianco ci sono migliaia di cittadini pronti a nuove battaglie.
Ma, almeno per il momento, sembra che l’Ospedale possa finalmente ritrovare serenità e pare che l’ennesimo tentativo di indebolirne i servizi sia stato sventato con successo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here