Sassi dei Sassi. Il souvenir di Matera che strizza l’occhio al design e alla moda

0
1044

Sassi dei Sassi. Sembra uno slogan, uno scioglilingua, invece è uno dei più originali e gettonati souvenir di Matera. Una linea di gioielli dal design raffinato che sempre più spesso i turisti scelgono come ricordo della Città dei Sassi, preferendolo al classico e un po folcloristico cucù in terracotta che finirebbe per impolverarsi in qualche vetrina. L’idea del gioiello dei Sassi, souvenir da indossare, ricordo glamour di Matera, è venuta ad Elisa e Janna che vivono entrambe nei Sassi di Matera ed hanno il loro negozio-laboratorio “Elisa&Janna” in piazza Sedile, nel cuore pulsante della città. Ispirate dal suggestivo paesaggio della città Capitale Europea della Cultura 2019, le due artiste hanno creato questa collezione di gioielli molto chic chiamata appunto “Sassi dei Sassi”. Pendenti, bracciali unisex, anelli, orecchini e gemelli realizzati in materiali a diverso grado di preziosità, per soddisfare tutte le tasche. I “sassi” fatti in argento, rame o alluminio, sono ideali da portare a casa come regalo o da tenere per sé come ricordo della visita a Matera. I gioielli della linea “Sassi dei sassi” sono uno dei souvenir più apprezzati dai turisti che li scelgono non solo per il valore legato al ricordo della visita in città, ma anche per il design semplice ed iconico, caratterizzato da minimalismo e dalla naturale bellezza di queste “pietre” in metallo.

“Nel pensare a questa linea di oggetti -afferma Johanna Curti- mi sono ispirata alla semplicità dei Sassi ed al gioco di parole che si originava se pensiamo ai Sassi come pietre, o sassolini. Il segreto del successo di questa linea di oggetti sta nella loro bellezza immediata e nella loro accessibilità economica”. A dire il vero, però, la collezione Sassi dei Sassi, nata per i turisti, è diventata un oggetto cult in voga anche tra i materani. “Tra i nostri clienti – spiega Johanna- ci sono tanti materani che apprezzano la collezione Sassi dei Sassi, ma anche le altre linee di gioielli per il loro stile contemporaneo e per il loro valore legato al riciclo e al riuso”. Dalla particolare attenzione all’ambiente e alla valorizzazione delle pietre naturali nasce l’idea dei “gioielli scultura”. Tutti gli oggetti sono creati artigianalmente utilizzando tubi di rame riciclato, tessuti, fili elettrici e altri materiali di riuso che vengono lavorati, saldati, piegati e proposti in una veste nuova con risultati inattesi dal punto di vista del design. L’utilizzo di vetro e pietre naturali dona eleganza ai gioielli rendendoli monili ricercati, unici ed eco friendly. Entrare nel negozio Elisa&Janna di piazza Del Sedile evoca, al tempo stesso, atmosfere da atelier e da opificio post industriale, quasi a riflettere l’incontro delle anime differenti delle due artiste Elisa Tummillo e Johanna Curti, donne con diverse esperienze formative e di vita che hanno saputo mettere a frutto, con ottimi risultati, la loro verve creativa.

Elisa Tummillo, dopo aver studiato scultura all’Accademia di Belle Arti, ha intrapreso un percorso nel settore della lavorazione dell’oro concretizzatosi, nel 2006, con l’apertura di un laboratorio a Matera; Johanna Curti è una gemmologa svedese con anni di esperienza e di attività a Londra nel campo orafo e che, ormai da diverso tempo, si è stabilita nella città dei Sassi. La ricercatezza dei bijoux-scultura made in Matera ha riscosso successo anche nelle principali fiere internazionali del lifestyle con recensioni sulla principali riviste di moda. Una bella soddisfazione  per le due artiste che hanno messo i Sassi di Matera addosso a donne moderne, eleganti e up to date.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here