Benessere mentale dei lavoratori: il terapeuta entra in azienda con Serenis

0
1216

Introdurre il terapeuta nei contesti aziendali: dopo una pandemia che ha avuto ripercussioni economiche e psicologiche, è questa la nuova sfida che le imprese stanno affrontando, spinte anche dalla recente introduzione del bonus Psicologo. Sempre più aziende, infatti, stanno lavorando per offrire un supporto psicoterapeutico gratuito ai propri dipendenti. 

A testimoniarlo è Serenis.it, piattaforma online che aiuta le persone a trovare lo psicologo migliore con il quale poter intraprendere un percorso di psicoterapia, che di recente ha registrato un notevole incremento di richieste di partnership da parte di piccole, medie e grandi realtà imprenditoriali.

Il legame tra posto di lavoro e necessità di assistenza psicologica risulta ancora più evidente se si considerano i dati raccolti da Serenis: il 20% degli utenti della piattaforma ha iniziato la psicoterapia per questioni legate al proprio lavoro. 

“Anche noi in Serenis abbiamo previsto la possibilità, per i nostri dipendenti, di usufruire di ore gratuite di supporto da parte dei nostri terapeuti: con la missione di rendere accessibile il benessere mentale, non potevamo non partire dalla nostra organizzazione. Abbiamo deciso di fare della terapia gratuita uno dei pilastri del nostro welfare” rivela Silvia Wang, co-founder del portale. 

Psicologo, tante le aziende che lo richiedono

Sulla strada tracciata da Serenis si sono mosse anche imprese come Velasca e TantoSvago, che hanno stretto un accordo con questa piattaforma per consentire ai propri dipendenti di usufruire di un servizio interno di assistenza psicologica.

Ma perché questa figura è così importante? Lo spiega Silvia Wang, che prosegue: “Il terapeuta interviene sulle relazioni tra colleghi, sulla disconnessione dovuta al lavoro da remoto, sull’incertezza riconducibile agli scenari macroeconomici in continuo mutamento e, in generale, sugli effetti che i cambiamenti organizzativi possono avere sul benessere mentale dei collaboratori”.

Alla base, dunque, c’è un ragionamento semplice: maggiore è il benessere mentale dei propri collaboratori, più grandi sono i benefici per l’organizzazione. Ecco perché le richieste provenienti dalle imprese sono in continua crescita. D’altronde, è proprio su questo che si basa il successo di un’azienda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here