La strada Marconia-Basentana abbandonata tra rifiuti, voragini e rischio frana

0
200

Da mesi ormai continua la paradossale storia della strada di collegamento tra Marconia e la Basentana, principale arteria che dovrebbe unire la cittadina jonica con una delle più importanti vie di comunicazione della Basilicata e con la vicina Bernalda. Da oltre un anno la strada, conosciuta in paese come “Viannina”, è abbandonata a se stessa e chiusa al traffico a causa dell’alluvione del 2013 che ha provocato crolli in più punti, rendendo la carreggiata ormai impercorribile. Tuttavia, sotto gli occhi di tutti, in primis istituzioni e forze dell’ordine, la strada continua ad essere attraversata da camion, automobili e altri mezzi, nonostante le voragini la rendano inefficente in più punti. Come se non bastasse tutto questo, la strada Viannina è divenuta “meta di pellegrinaggio” degli incivili che abbandonano lungo il tracciato rifiuti di ogni tipo: dagli scarti di lavorazione edili agli elettrodomestici, passando per divani e oggetti metallici; una vera e propria discarica a cielo aperto, senza che nessuno intervenga e ponga un freno, anche attraverso sanzioni severissime, ad uno scempio ambientale che non ammette giustificazioni. La strada si immerge nel verde della macchia mediterranea, abitata da numerosissimi animali che vengono facilmente a contatto con rifiuti di ogni specie, mentre è facile per gli automobilisti scontrarsi contro i muri di ciottoli che sono disseminati sulla carreggiata. Qualche giorno fa l’ennesimo atto vandalico dai contorni preoccupanti: proprio ai margini della carreggiata, sulla piazzola di sosta, divenuta epicentro dell’abbandono dei rifiuti, è divampato un incendio certamente doloso che ha sprigionato fumo nero per le campagne circostanti. Rifiuti in fiamme e pericolo per la salute di cittadini e per l’ambiente, sempre più deturpato della sua bellezza. Ulteriore criticità che si aggiunge alle tante già menzionate è quella relativa al cavalcavia, a rischio crollo. Il ponte passa proprio sulla vecchia strada di collegamento tra Marconia e la Basentana, anch’essa chiusa per mesi e attualmente percorsa da numerosissimi automobilisti: un eventuale crollo, possibile visto che il cavalcavia sta lentamente cedendo, provocherebbe una catastrofe. E’ lecito attendere la tragedia ed affidarsi alla provvidenza oppure sarebbe logico intervenire per evitare danni? In attesa di avere risposte dalle istutizioni, il monito per gli automoblisti è quello di non percorrere la strada Viannina per evitare inutili pericoli e per non mettere a rischio la propria incolumità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here