Matera, raccolta firme contro il sindaco Bennardi: tanti i materani che aderiscono all’iniziativa del Comitato spontaneo

0
1268

Sono già in molti i materani che hanno aderito all’iniziativa del Comitato spontaneo di cittadini che hanno lanciato la raccolta firme per mandare a casa il sindaco di Matera Domenico Bennardi.

Di seguito il comunicato del Comitato spontano di cittadini:

“Oggi dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 15.30 alle 20.30 in P.zza Vittorio Veneto (antistante i portici della mediateca provinciale) si raccolgono le firme per far decadere Bennardi e la sua giunta, per mettere fine agli atti vessatori e punitivi nei confronti dei cittadini.

Una petizione popolare per chiedere la decadenza del sindaco e della giunta comunale per violazione delle norme di legge sull’ordinamento degli Enti locali nonché dello Statuto del Comune di Matera: ad organizzarla è il Comitato Spontaneo dei Cittadini in difesa della democrazia e della partecipazione.

Domani, in P.zza Vittorio Veneto, gli attivisti del Comitato raccoglieranno le firme spiegando le ragioni che hanno portato alla richiesta di decadenza dell’Amministrazione Bennardi.

E’ la prima volta che a Matera viene lanciata una iniziativa di questo genere, peraltro a meno di due anni dall’elezione del sindaco. La motivazione risiede in un diffuso malcontento dei cittadini rispetto a metodi inquisitori e punitivi adottati dall’Amministrazione comunale, e per l’affermazione e tutela del diritto di partecipazione alle scelte operate dal Comune, che sono di fatto esclusi da tutte le decisioni assunte dall’organo di governo politico della città.

Lo scopo è quello di pretendere l’affermazione del diritto alla partecipazione civica dei materani, in forma singola o associata, nonché l’imprescindibile confronto democratico, posto a fondamento di qualsivoglia amministrazione pubblica. E’ bene ribadire che l’iniziativa ha carattere civico e non politico e non intende interferire con le questioni politiche nazionali: Matera è più importante di una campagna elettorale.

Da tempo i cittadini sono inutilmente vessati da comportamenti che disattendono ogni affidamento finalizzato alla corretta gestione della “res pubblica”, in palese violazione dell’art. 8 della Legge 267/2000 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali” nonché in violazione del Titolo IV capo I dello Statuto del Comune di Matera (Atto C.C. n.25 del 14.04.2015) che prevedono la partecipazione dei cittadini, anche in forma associata.

Con la decadenza di Bennardi e della sua Giunta i materani chiedono di ripristinare uno stato di diritto democratico che venga incontro alle legittime pretese dei singoli”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here