PANE NOSTRO: LIEVITI E RIFLESSIONI PER ESSERE COMUNITA’.

0
1975

“Pane Nostro Matera” vuole essere un momento di riflessione per la comunità materana, ripartendo dal “pane”, simbolo di unione e comunione, nonché elemento fortemente rappresentativo del nostro territorio e della nostra storia.

Dal concetto di “Pane Nostro” vogliamo partire per costruire momenti di Carità (la Carità che ci invita ad avere cura del prossimo e a condividere) attraverso la riflessione sulle abilità umane e sul valore etico e materiale delle nostre azioni economiche: artigianato, agricoltura sono necessarie alla nostra esistenza, ma vanno vissute con passione e dedizione.

Ecco perché “Pane Nostro Matera” non sarà solo un percorso di scambi fra il Pane di Matera ed altri mondi paralleli (attraverso incontri con altri prodotti e produttori, Consorzi di Tutela agroalimentari).

Ci occuperemo anche di arte e artigianato, di musica e di racconti, mantenendo centrali il Pane, simbolo appunto di condivisione come momento di fratellanza e la Carità come momento di comunione.

“Pane Nostro Matera 2022” partirà da novembre 2022 ma, per il 2023, avrà un programma più ricco e animato.

Il primo appuntamento di un percorso di condivisione, comunione e carità sarà caratterizzato dalla gradita presenza, a Matera, dello chef stellato Peppe Guida (Antica Osteria Nonna Rosa, Vico Equense, 1 Stella Michelin), fra i più seguiti chef sia sui canali social che sul Gambero Rosso Channel, con una cena di beneficenza organizzata per il 16 novembre 2022, presso l’Hotel San Domenico al Piano, con numero chiuso e prenotazione obbligatoria entro il 14 novembre.

L’obiettivo della iniziativa sarà quello di raccogliere fondi per la Locanda del Buon Samaritano, allocata presso la Parrocchia di San Rocco a Matera, che comprende l’ampliamento delle due Case di Accoglienza con la Mensa dei Poveri e, infine, l’Emporio Solidale. 

CASA DI ACCOGLIENZA E MENSA DON TONINO BELLO E CASA DI ACCOGLIENZA MARIA SS. DELLA BRUNA

Le Case di Accoglienza accolgono fratelli stranieri e italiani indigenti e detenuti in licenza premio, ognuno di loro ha le chiavi della struttura, per sentirsi come a casa. 

La Mensa Don Tonino Bello, completamente rimodernata, è strutturata con la formula self-service e può accogliere fino a 70 persone: con il suo ampliamento si prevede di poter raddoppiare il numero di ospiti per ogni pasto. 

Attualmente in questo “Ristorante” si preparano quotidianamente circa 120 pasti giornalieri.

L’Emporio solidale, in fase di completamento, sarà strutturato come un normale supermercato, dove i fruitori potranno scegliere tra i prodotti disponibili e pagare con una tessera precaricata a punti, che verranno scalati progressivamente con “l’acquisto” virtuale di ogni prodotto.

Con i fondi raccolti, grazie alla Cena di beneficenza preparata dallo chef stellato Peppe Guida, si contribuirà al sostegno di questi progetti di Carità.

La cena, dedicata al tema del Pane, ispirata all’ultimo libro scritto da Peppe Guida e pubblicato dal Gambero Rosso, “Del pane non butto via niente”, verrà interamente preparata con piatti a base di Pane di Matera, dall’ antipasto al dolce.

Sarà, quindi, anche l’occasione giusta per sensibilizzare i partecipanti sul tema del recupero e riutilizzo del pane vecchio, in un momento di crisi generale, che ci suggerisce di guardare al passato, adottando stili di vita sostenibili e senza sprechi.

Ad accompagnarci, durante la serata, ci saranno i prodotti di aziende dell’eccellenza enogastronomica lucana ed italiana, a sugellare il gemellaggio con il Pane di Matera, nel segno della condivisione di un messaggio di comunione e armonia fra gli uomini.

Per l’occasione, saranno degustati i vini naturali offerti da uno dei promotori della serata Azienda Agricola Leonarda Recchia, con le etichette ALMURA’ e BUCARI.

La presenza a Matera di Peppe Guida sarà condivisa anche con gli allievi dell’Istituto Professionale Alberghiero A. Turi di Matera, per uno show cooking ed un confronto sul futuro della ristorazione in Italia, prevista per la mattinata del 15 novembre. L’Istituto ha accolto con entusiasmo la possibilità dell’incontro e collaborerà anche per la migliore riuscita della serata di beneficenza, con la presenza di allieve ed allievi sia in sala che in cucina, nel perfetto connubio di una esperienza scuola-lavoro che si spera fruttuosa e educativa.

Nei prossimi giorni saranno comunicate le modalità di prenotazione della Cena che, ricordiamo, sarà a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria. Gli aggiornamenti generali, così come gli aggiornamenti sugli sponsor che sostengono e sosterranno l’iniziativa, saranno pubblicati sulla pagina Facebook “PANE NOSTRO MATERA”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here