Piano di Dimensionamento scolastico, le proposte di Fuina (Lega) per l’area del metapontino

0
4584
rocco fuina

Il capogruppo della Lega in consiglio regionale Rocco Fuina ha indicato delle proposte innovative per il metapontino al fine dell’ottimizzazione delle risorse”

Nella seduta congiunta della terza e quarta commissione svoltasi ieri, 3 gennaio, il consigliere Fuina (Lega) ha presentato proposte chiave per l’ottimizzazione del Piano di Dimensionamento Scolastico nell’anno accademico 2024/2025 per la provincia di Matera. “Le soluzioni avanzate mirano a una redistribuzione efficace delle risorse educative, tenendo conto delle esigenze specifiche di ciascun comune nel metapontino.”

“Tra le proposte più significative, – dichiara Fuina – spicca la ridefinizione del ruolo dell’Istituto di Istruzione Superiore Fermi di Policoro, che verrà integrato con l’IIS V. Bachelet di Nova Siri, affidando la dirigenza a Policoro. Questa integrazione mira a creare una struttura più solida e efficiente per soddisfare le crescenti richieste educative della regione. Inoltre, è prevista la fusione dell’IIS Pitagora di Montalbano Jonico, senza la partecipazione di Nova Siri, con l’IIS Fortunato di Pisticci, con la dirigenza localizzata a Pisticci. Questa operazione mira a consolidare le risorse e ad ottimizzare l’offerta formativa, garantendo una gestione più efficace delle attività scolastiche. Un’altra proposta di rilievo – ha continuato Fuina – è la fusione dell’Istituto di Istruzione Superiore Pitagora di Policoro con l’IIS Capitolo di Tursi, con la dirigenza localizzata a Policoro.
Il consigliere Fuina ha infine sottolineato che “queste decisioni sono il risultato di un attento studio delle esigenze locali e di un dialogo costruttivo con la comunità educativa. Queste fusioni sono state concepite con attenzione all’ascolto del corpo docente e degli operatori scolastici, mirando a creare una soluzione organica, stabile e lungimirante per il metapontino. Si auspica che queste misure porteranno a una maggiore efficienza nel sistema educativo regionale, garantendo un futuro più solido e prospero per gli studenti della regione.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here