Poliziotto di Pisticci racconta la sua storia di salvataggio su Rai Uno

0
745

L’agente del Commissariato di Polizia di Stato di Pisticci Mario Ficarra è stato ospite del programma televisivo di RaiUno “Storie Vere”, rubrica del contenitore mattutino della principale rete nazionale condotto da Eleonora Daniele, per raccontare la storia in cui è stato convolto nell’estate appena conclusa. Nel programma televisivo, che punta proprio a rendere note storie di eroi italiane di tutti i giorni, il poliziotto pisticcese ha potuto raccontare il salvataggio di un bambino in una piscina di un villaggio turistico calabrese: “Lo scorso 21 settembre mi trovavo in piscina e avevo notato un bambino molto vivace che si muoveva a bordo vasca continuamente. E’ stato un attimo e il bambino è sparito- afferma Ficarra ai microfoni di “Storie Vere”- era caduto nella piscina per adulti. Mi sono subito tuffato, l’ho riportato a bordo piscina e ho iniziato a giocare con lui come se nulla fosse, soprattutto per non fargli rendere conto della gravità dell’accaduto e per non traumatizzarlo. Sono poi arrivati i genitori del bambino che mi hanno ringraziato per l’immediato soccorso e il giorno dopo il padre ha scritto una lettera da consegnare al Dirigente del Commissariato di Pisticci Gianni Albano per raccontare quanto accaduto in quella frazione di secondo. Anche gli altri bagnanti mi hanno ringraziato per la tempestività dell’intervento”. Il poliziotto lucano ha così potuto ricevere gli applausi del pubblico per il salvataggio di un bambino di cui nessuno si era accorto della caduta in piscina: senza l’immediato intervento del funzionario Mario Ficarra la sventura si sarebbe trasformata in tragedia. “Mario, poliziotto di Pisticci, è un eroe dei nostri giorni, un eroe moderno” sentenzia la conduttrice Eleonora Daniele al termine dell’intervento di Ficarra, visibilmente commosso per quanto accaduto, ma fiero di aver soccorso il bambino in difficoltà che serberà nel cuore il ricordo di quel poliziotto umile e simpatico, ma dotato di grande coraggio che lo salvò dall’annegamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here