SS7 Matera-Ferrandina lavori entro il 2023. Il video della conferenza con l’assessore regionale Merra

0
2380

L’assessore alle infrastrutture della Regione Basilicata, Donatella Merra, ha fatto il punto della situazione per l’avvio dei lavori sulla strada statale 7 nel tratto Matera Ferrandina, previsti per il 2023.

Strada Statale 7, il punto sulla situazione, oggi a Matera, nella sede della Regione Basilicata. L’assessore alle Infrastrutture, Opere Pubbliche e Mobilità Donatella Merra ha voluto incontrare i sindaci delle aree limitrofe e le associazioni dei cittadini, per un confronto pubblico sulle criticità stradali dovuti ai cantieri, sui tragici incidenti degli ultimi giorni, ma soprattutto per ribadire l’impegno regionale per il completamento dell’arteria.

Per il tratto che va dalla Basentana alla Strada provinciale 3 e che porta alla Jonica disponibili 80 milioni i cantieri partiranno entro il 2023.

Per quanto riguarda il bypass di Matera cioè quello che va dalla strada provinciale fino a Gioia del Colle, il cui progetto tecnico prevede quattro corsie, questo è in attesa di approvazione Consiglio superiore delle Opere pubbliche. La Regione incontrerà Anas per accelerare i lavori, per reperire risorse dal Fondo Sociale di Coesione, per il quale sono necessari circa 380 milioni di euro.

Dall’incontro, ha fatto sapere l’assessore regionale Donatella Merra, è emerso l’impegno di convocare altri tavoli aperti affinché tutte le criticità siano discusse per aggiornare costantemente cittadini sui progressi che verranno fatti e anche l’impegno a proporre una convocazione di una Giunta regionale aperta a Matera.

“Portare a termine questi interventi – ha dichiarato l’assessore Merra – rispettando il cronoprogramma e accelerando, quando possibile, il raggiungimento degli obiettivi previsti è determinante per gli interessi del territorio e per le necessità della collettività, come rappresentate dalle associazioni del settore. Per questo occorrono grandi sinergie e unioni d’intenti tra Regione, Provincia, Comuni della collina materana e i medesimi cittadini i quali devono far convergere i loro sforzi verso i comuni scopi, non più procrastinabili”.

Al centro del dibattito con i presenti, sono stati posti gli interventi riguardanti il Tratto Gioia del Colle Matera – PTFE in ultimazione – del costo di 146,9 Meuro, di cui già disponibili 1 Meuro dal Piano Sud per la realizzazione della carreggiata a 2 corsie a doppio senso di marcia; il tratto By Pass di Matera , da SS 99 a innesto SP 3 del costo stimato di 349 Meuro, di cui sono già disponibili 7,3 mln di euro, per la realizzazione della carreggiata a 4 corsie; nonché il Tratto da Innesto a SP 3 (svincolo Metaponto) a innesto SS 407 «Basentana» – per cui sono previsti interventi di ammodernamento funzionale e di messa in sicurezza, da concretarsi con risorse pari 15 milioni di euro rivenienti dal Fondo Unico ANAS e 65 milioni di euro da fondi statali.

“Pur comprendendo le legittime preoccupazioni di tutti, anche in seguito ai recenti funesti avvenimenti – ha commentato l’assessore Merra – la Regione non è mai stata a guardare, ha intercettato i finanziamenti, ha programmato le attività da svolgere, ha avviato le progettazioni e ha seguito attentamente i lavori, laddove sono iniziati, nell’interesse della collettività lucana, della sicurezza dell’utenza e dello sviluppo locale. Sono i fatti che parlano prima delle promesse che in molti hanno fatto ma che in pochi hanno mantenuto, ha proseguito l’Assessore, tuttavia, gli errori del passato non sono per noi un alibi, sono piuttosto una sfida alla quale vogliamo rispondere con superiore senso di responsabilità e maggiore fattività di chi ci ha preceduto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here