Anelli trascina il suo PisticciMarconia: sconfitto il TursiRotondella

0
89

PISTICCI – Importantissima vittoria casalinga per il PisticciMarconia di mister D’Ascanio che batte il TursiRotondella grazie al tiro dagli undici metri del capocannoniere Anelli e si affaccia in piena zona play-off. L’undici pisticcese ha la meglio al termine di un match sofferto, con gli ospiti vogliosi di portare a casa un risultato che migliori la classifica, visto che la formazione di Margoleo è l’ultima della classe. Inizio soporifero, con le due squadre che si affrontano prevalentemente a centrocampo e le occasioni da gol latitano. Al 10’ è Anelli a spezzare la monotonia del match, ma la sua conclusione da quaranta metri trova la pronta risposta del portiere ospite che, in tuffo, respinge. Dal calcio d’angolo successivo si concretizza un’altra occasione per i pisticcesi: la difesa ospite si dimentica di Lorusso, ma il numero 8, tutto solo in piena area di rigore, calcia debolmente sul portiere che smanaccia con i pugni. Al 33’ grande occasione per il PisticciMarconia, ma sia Anelli che Casalino mancano l’appuntamento con il pallone sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Lorusso. Al 35’ grande punizione da distanza siderale di Cantalice, ma la palla, deviata da un giocatore, termina a lato. Al 43’ sfiora il vantaggio il PisticciMarconia, ma Baldares riesce solo a sfiorare di testa il pallone che si spegne sul fondo. Nell’ultimo minuto della prima frazione è il solito Anelli a tentare la sorpresa da punizione, ma il pallone sfiora il montante e termina alto. Nella ripresa il primo pericolo lo costruisce Grassani, ma la sua conclusione dal limite dell’area è imprecisa. L’occasionissima per sbloccare il punteggio capita sui piedi di Fumarola: il fantasista di Marconia sfrutta la velocità per avventarsi su un pallone vagante al limite dell’area tursitana, lo tocca con il sinistro anticipando il portiere in uscita, ma la sua diagonale attraversa tutta la linea di porta e finisce a lato. Sull’azione successiva Anelli addomestica la sfera in piena area di rigore, effettua un tiro-cross che non viene depositato in rete da nessuno, mancando un gol che sarebbe stato elementare. Il TursiRotondella potrebbe andare in vantaggio, ma il portiere di casa è miracoloso sulla conclusione di Schettino lanciato a rete, mentre sula respinta Moggia manda la sfera clamorosamente fuori. Al 26’ torna a farsi vivo dalle parti di Radesca il PisticciMarconia, ma la punizione di Anelli viene respinta dai pugni del numero uno ospite. Trascorrono tre minuti e i giallorossi sfiorano nuovamente la marcatura: Schettini si invola sulla sinistra e mette il pallone sul secondo palo, ma Morgia è in ritardo e non riesce a deviare la sfera in porta, graziando Tesone e compagni. Anelli prova ad infiammare il “Michetti” al 35’: la punta barese fa tutto da solo, ma la conclusione a giro finisce alta sulla traversa. Gli ultimi minuti di partita sono intensi: prima è il neoentrato Montano a sfiorare il colpaccio, ma la sua girata in piena area è strozzata da un difensore e diventa facile preda di Tesone; sul capovolgimento di fronte Anelli mette un perfetto diagonale sul secondo palo, ma Schiraldi manca il tocco sotto che avrebbe permesso ai suoi di passare in vantaggio. I padroni di casa sono anche sfortunati al 40’ perché colpiscono due legni in un’unica azione: prima è il “bolide” di Anelli ad essere deviato sul palo, mentre sulla respinta si avventa Todaro che controlla il pallone e calcia in porta, trovando ancora l’opposizione di uno straordinario Radesca che manda il pallone sulla traversa e poi in angolo. La grande pressione del PisticciMarconia viene premiata al 42’, quando Anelli realizza il calcio di rigore concesso per atterramento in area di rigore di Todaro da parte di Lacanna. Nell’occasione viene espulso il trainer ospite Margoleo, vecchia conoscenza del calcio pisticcese, mentre i tifosi ospiti protestano vivacemente contro la decisione del direttore di gara. Il TursiRotondella non demorde e sfiora il pareggio con Serafino, ma la conclusione dell’attaccante tursitano finisce alta sulla traversa. In pieno recupero altra clamorosa occasione per Grimaldi, ma il giocatore, a tu per tu con Tesone, si lascia ipnotizzare dal portiere che respinge con i piedi. Finisce così il match del “Michetti”, con il PisticciMarconia che conquista tre punti e si porta a -1 dal Villa d’Agri, ultima squadra in zona play-off. Il TursiRotondella, invece, resta relegato nei bassifondi della classifica, ma sul campo la squadra di Margoleo ha dimostrato di avere le carte in regola per poter risalire la china.

TABELLINO
ASD PISTICCIMARCONIA: Tesone, Di Biase, Meric de Bellefon, Baldares, Botta, Todaro, Lorusso, Grassani D, Casilino (dal 7’st Schiraldi), Fumarola (dal 44’st Gesualdi), 10 Anelli. A disp: Gallitelli. Allenatore: D’Ascanio.
TURSI-ROTONDELLA: Radesca, Lacanna, Mileto, Cantalice, Torraco (dal 30’st Montano), Marra, Lanzillotta (dal 14’st Grimaldi), De Matteo, Moggia, Digno (dal 3’st Schettino), 11 Serafino. A disposizione: Sassano, Grimaldi, Schettino, Margoleo, Amati, Montano. Allenatore: Pitrelli.
ARBITRO: Contini di Matera (Ciancia-Saccinto)
AMMONITO: Cantalice, Torraco, Moggia, Grassani, Botta, Lacanna, Marra. ESPULSO: Margoleo.
MARCATORE: 42’st Anelli (rig)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here