Back to work, tra lavoro in presenza e lavoro agile: le novità del 2022

0
1162

Ci stiamo oramai avvicinando alla fine dell’estate, e questo significa dover tornare a lavorare. Si tratta di una situazione che si ripete ogni anno, ma negli ultimi tempi sono state diverse le novità per chi svolge una professione d’ufficio. Si fa riferimento nello specifico allo smart working e al lavoro agile, oramai una realtà consolidata anche in Italia. Vediamo dunque quali saranno le novità del 2022 per il cosiddetto “back to work”, e cosa ci attende al rientro al lavoro.

Il back to work e il lavoro agile

L’ufficio, così come lo conoscevamo prima della pandemia, non è e non sarà più lo stesso. Molte aziende hanno attuato politiche di smart working, che hanno portato a un drastico cambiamento delle modalità di lavoro di molti italiani. Il futuro, comunque, sarà particolare. Gli esperti pensano infatti che in Italia si viaggerà sempre più spesso in direzione di un lavoro ibrido, dunque un vero e proprio mix tra smart working e lavoro in presenza. In base ad alcune recenti ricerche è emerso quanto segue: già oggi 1 dipendente su 4 lavora in modo completamente smart, mentre 3 su 4 utilizzano una forma di lavoro agile misto e ibrido. Nei prossimi anni questi numeri sono destinati ad aumentare sensibilmente, soprattutto per determinate fasce di lavoratori, come nel caso delle donne che devono badare ai bimbi piccoli, o delle persone con problemi di mobilità. 

Se si parla del rientro in ufficio, inoltre, per riuscire ad affrontare al meglio il back to work, bisogna organizzare tutto nei minimi dettagli. A partire dall’outfit da indossare e dalla creazione del programma di lavoro giornaliero. Per facilitare le cose, in fatto di abbigliamento e look, alcune aziende scelgono di fornire ai propri dipendenti degli accessori da utilizzare per il rientro in ufficio, acquistando ad esempio degli zaini personalizzati online, utili per portare con sé tutto il materiale. 

A seguire, una checklist delle attività prioritarie da svolgere sarà fondamentale per alleggerire il rientro. 

Consigli utili per il rientro a lavoro dopo le ferie

Una volta terminato il periodo di ferie, il ritorno al lavoro può essere difficile, tanto da poter scatenare uno stato psicologico difficoltoso (noto come sindrome da rientro). Il primo consiglio, per ammorbidire l’impatto del ritorno alla routine lavorativa, è il seguente: iniziare ad organizzarsi in modo dettagliato così da riprendere gradualmente confidenza con i ritmi tipici della classica giornata lavorativa. In secondo luogo, si suggerisce di non accelerare subito, perché in quel caso si correrà il rischio di accumulare stress. Inoltre, è bene fare attività fisica per mantenersi in forma e per migliorare il buon umore, senza mai rinunciare a questa consuetudine quotidiana. Infine, una bella festa in ufficio potrebbe aiutare a partire con il piede giusto: in alternativa, è possibile organizzarla in un locale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here