Personalizzazione e nuove soluzioni. L’Intelligenza Artificiale sta cambiando il mondo 

0
961

Ormai l’Intelligenza Artificiale è ovunque. Nel nostro tempo libero e nel nostro lavoro, su internet e nei nostri dispositivi, quando guardiamo un film o quando prenotiamo l’aereo. È ovunque e a volte neanche ce ne accorgiamo, merito della sua capacità di rendere personalizzato, quasi cucito su misura, qualsiasi funzionamento, qualsiasi offerta. 

L’evoluzione che l’Intelligenza Artificiale sta apportando nel campo della personalizzazione è sotto gli occhi di tutti e in questa maniera a uscire rivoluzionato è soprattutto il marketing. In primis per la capacità dell’IA di analizzare grandi quantità di dati e di adattare le esperienze degli utenti in base ai singoli comportamenti, alle preferenze e alle caratteristiche. È quanto avviene negli e-commerce, sui siti internet o nelle piattaforme online, dove il machine learning è utilizzato per suggerire prodotti o contenuti basati sugli interessi precedenti dell’utente, migliorando così l’esperienza di navigazione e aumentando la probabilità di conversione. 

A puntare forte su questo servizio sono le piattaforme di streaming come Netflix, PrimeVideo o Spotify che attraverso gli algoritmi di intelligenza artificiale riescono a suggerire nuovi contenuti rilevanti. Stessa cosa che avviene nel settore del gaming mobile, che attraverso l’IA riescono ad offrire un’esperienza di gioco immersiva e coinvolgente, aumentando il tasso di interazione e quindi anche la fidelizzazione dell’utente. 

Non solo marketing, però, l’Intelligenza Artificiale è ormai entrata in tanti settori, anche in quelli meno probabili. Nella scuola, ad esempio, dove l’IA permette un apprendimento personalizzato attraverso soluzioni, strumenti e piattaforme che riescono ad adattare il contenuto e gli obiettivi alle esigenze del singolo alunno. Un esempio interessante di utilizzo dell’IA a scuola arriva proprio dal nostro territorio e lo dimostra il Liceo Scientifico di Matera, che proprio lo scorso 7 marzo ha ospitato l’evento “AI in our school”, con l’obiettivo di formare 50 alunni sulle tecnologie dell’industria 4.0. Si è parlato di chatbot, di robot, di machine learning e di deep learning, così da preparare i ragazzi di oggi alle occupazioni di domani e alle svolte future delle tecnologie e dei sistemi di produzione. 

Ma l’IA e la sua capacità di personalizzazione è entrata anche nel campo della salute. Qui personalizzare vuol dire creare trattamenti medici in base alle caratteristiche individuali del paziente, consentendo una cura più mirata e efficace. La forza, in questo caso, è tutta negli algoritmi di apprendimento automatico possono analizzare i dati biometrici e provenienti dalle analisi del paziente per identificare terapie personalizzate.

Una personalizzazione che, ovviamente, lancia anche alcune sfide: quella della privacy, innanzitutto, dell’etica e del rispetto dei dati degli utenti. Sfide di responsabilità, in cui ci si gioca credibilità e fiducia. Sfide che l’Intelligenza Artificiale è pronta a vincere, per aprire al mondo un nuovo capitolo. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here