Eccezionale successo a Matera per il convegno “#EconomiaCircolare” con la presentazione dell’ECO20X

0
4457

La CMD ha presentato ECO20X che rappresenta un esempio fra i più efficaci di come è possibile progettare e costruire un impianto che produce energia rispettando con i principi di economia circolare, attraverso un cogeneratore di piccola taglia. ECO20X funziona con la biomassa residuale di scarto delle attività boschive ed agricole, che non ha emissioni in atmosfera e soprattutto che non produce scarto perché basato sul principio della pirogassificazione che ha come solo “Biochar” vale a dire carbone ricco di carbonio utilissimo per la fertilizzazione dei suoli e totalmente riciclabile.

“Questo impianto progettato e costruito interamente in Basilicata, dove C.M.D. investe ingenti risorse in ricerca e innovazione tecnologica. Impegnata a sostenere il programma di incentivazione alla produzione di energia rinnovabile da biomassa vegetale messo in campo dalla regione Basilicata attraverso un bando attualmente in valutazione”. L’utilizzo di Eco20X innesca un meccanismo virtuoso che va a creare nuova occupazione soprattutto giovanile per la filiera legno-energia, partendo dalla corretta gestione delle risorse boschive che riduce notevolmente anche il rischio di incendi boschivi. afferma l’amministratore delegato di C.M.D. S.p.A. Mariano Negri.

E’ questa la fotografia che è venuta fuori al termine del Convegno “Economia Circolare: le biomasse per l’energia del futuro”, a cura di C.M.D. S.p.A. con la collaborazione di Confindustria Basilicata e con il patrocinio di diversi ordini professionali.

La Regione Basilicata attraverso l’intervento di Michele Busciolano direttore generale dipartimento ambiente e energia ha confermato l’impegno a finanziare i comuni affinché efficientino i loro immobili per consumare meno energia e per utilizzare sempre più biomasse residuali.

Andrea Bianchi direttore Politiche industriali Confindustria ha espresso vivo apprezzamento per il lavoro svolto di ricerca e industrializzazione, e Confindustria si è impegnata a promuovere un tavolo tecnico per l’approfondimento necessario a diffondere maggiormente la tecnologia della pirogassificazione.

A seguire il prof. Matteucci, direttore dell’Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del CNR ISAFORM, ha illustrato le rilevanti potenzialità che l’impiego delle biomasse manifesta per ridurre il surriscaldamento globale del pianeta e per riprogettare la filiera legno-energia illustrando le rilevanti potenzialità in termini occupazionali collegate a questo nuovo corso di sviluppo sostenibile.

A conclusione del convegno vi è stata la visita del presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia, che ha avuto modo di visionare l’Eco20x in funzione durante la fase dimostrativa, apprezzandone la facilità gestionale e l’efficacia produttiva dell’Eco20X.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here