Coronavirus a Matera: come la città si sta organizzando

0
2841
Coronavirus a Matera

Cambiano le abitudini dei materani alle prese con l’emergenza Coronavirus. Da oggi in linea con i decreti emanati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la maggior parte dei supermercati hanno posizionato cartelli per “imporre” la distanza minima di un metro tra i clienti che frequentano le strutture. Lo stesso hanno fatto bar, tabacchi, negozi, salumerie ed esercizi in generale, anche se non tutti si sono ancora attrezzati con la cartellonista. Qualche ristorante, per evitare assembramenti ha deciso, responsabilmente, di effettuare solo piatti da asporto. I barbieri stanno iniziando a lavorare solo su appuntamento e così anche parrucchieri, estetisti e studi medici, per evitare l’attesa contemporanea di più persone nello stesso ambiente. La scuola, a tutti i livelli, si sta riorganizzando attraverso webinar (formazione on line) e documenti condivisi in previsione di una eventuale allungamento del periodo di chiusura. Impennata di richieste per le consegne a domicilio di ogni tipo di genere alimentare, sopratutto per gli anziani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here