Emergenza Coronavirus a Matera: “coprifuoco” a zone alterne

0
5636

E’ iniziato questa mattina il “coprifuoco sanitario” a seguito dell’ultimo DPCM per contrastare il dilagare dell’infezione da Coronavirus, ma Matera sembra vivere una situazione duplice. In alcune zone come piazza Vittorio Veneto non c’è nessun assembramento di persone, in altre come il mercato della frutta di via Marconi la vita scorre regolare come sempre con tanti anziani a fare spesa incuranti della minaccia Coronavirus. Questa mattina la piazza del mercato di Piccianello non era molto differente da quanto accadeva nei giorni scorsi a giudicare dal numero di persone presenti per fare gli acquisti.

Il dato inquietante è che gli avventori erano in maggioranza anziani che, incuranti delle ultime disposizioni ministeriali, si sono recati a fare spesa. Invece il Decreto, e lo si ripete da giorni su tutti i media, identifica proprio gli anziani come fascia sociale a maggior rischio di contrarre il virus, invitandoli fermamente a stare a casa. Dunque indicazione disattesa, almeno nella mattinata di oggi. I commercianti della piazza hanno provveduto ad apporre cartelli per ricordare di mantenere la distanza di almeno un metro tra un cliente l’altro, ma spesso qualcuno non rispetta questa elementare norma precauzionale. In tanti in città girano con la mascherina in volto, mentre tutti gli esercizi commerciali, dal centro alla periferia, hanno adottato le indicazioni del Governo per tutelare la propria e l’altrui salute.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here