I cittadini di Marconia protestano contro il degrado del loro quartiere

0
220

Situazione insostenibile che mette a rischio salute di bambini e adulti: questa è la denuncia dei cittadini di Via Nenni e di Via Sacco di Marconia che, stanchi dell’abbandono in cui versa il quartiere, hanno deciso di sollecitare interventi della pubblica amministrazione. Dopo aver raccolto le firme, gli agguerriti residenti si sono recati negli uffici comunali per richiedere immediati interventi al fine di ripristinare una situazione di migliore vivibilità. Nell’esposto al Sindaco e all’Ufficio Tecnico del Comune di Pisticci i cittadini denunciano lo stato di totale abbandono del centralissimo quartiere, situato proprio alle spalle di Via San Giovanni Bosco: erba altissima, ratti e insetti vari, tombini divelti con rischio per bambini e anziani di caderci dentro, rifiuti abbandonati ai margini dei cassonetti. Il quadro della situazione è davvero triste, soprattutto considerando la centralità della via. Nonostante la petizione protocollata al Comune e presentata al medico sanitario, i residenti non hanno avuto le risposte sperate visto che, nei giorni successivi, è intervenuta una ditta esterna appaltata dal Comune che ha tagliato l’erba solo in un’unica area comunale, lasciando i residui del lavoro nel luogo e non intervenendo nelle altre aree comunali dislocate nel quartiere. Inoltre, al momento, sui pochi marciapiedi esistenti (molti, infatti, sono il frutto di lavoro dei residenti) l’erba rende impraticabile l’accesso e il tutto va a discapito della funzionalità del quartiere. Una situazione che il Comune non riesce a risolvere e che ogni anno puntualmente si ripresenta. I residenti minacciano ulteriori azioni legali nel caso in cui il disagio dovesse persistere, proprio perché è interesse dei cittadini tutelare soprattutto l’incolumità dei bambini che frequentano assiduamente le strade di Via Pietro Nenni e Via Sacco. “Siamo molto amareggiati per questa situazione- afferma una signora residente nel quartiere- dopo le tante sollecitazioni appuriamo che l’Amministrazione Comunale non ci prende neanche in considerazione. Per ottenere quello che ci spetta, cioè sicurezza e salute, dobbiamo ricorrere ogni volta ad esposti e denunce: è paradossale che i nostri diritti puntualmente ci vengono negati e siamo costretti a conquistarceli, nonostante paghiamo le tasse e quindi contribuiamo al benessere della comunità”.
Tale situazione di disagio, naturalmente, colpisce non solo le due vie insorte contro l’inerzia del Comune, ma investe l’intero abitato: attenuanti potrebbero essere la mancanza di personale e di fondi, ma la vera causa sta nella mancanza di una progettualità seria ed efficace che permetta di migliorare la funzionalità e, perché no, anche l’estetica di Marconia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here