Il marchio “Visit Pisticci” sbarca sul web

0
3604

Oltre le piattaforme Social di Facebook e Instagram è attivo il nuovo sito web www.visitpisticci.com per la promozione e il marketing territoriale.

Dai calanchi al mare, dai boschi ai quartieri storici. Visit Pisticci, il marchio creato nel 2018 per promuovere le bellezze turistiche di questa splendida zona della Basilicata.

Cinquanta punti di interesse del territorio pisticcese mappati, fotografati e fruibili gratuitamente da chiunque con accurate indicazioni, note storiche e curiosità.

La piattaforma rispetta i più moderni requisiti di accessibilità e navigabilità, e si presenta agli utenti con una veste grafica snella e accattivante oltre che con un archivio fotografico degno di nota. Il portale è dotato di un blog che mostra la storia, gli usi e i costumi di Pisticci, nonché di un servizio dedicato alle informazioni per i visitatori e al supporto degli operatori del comparto turistico-ricettivo.

“Nel corso degli anni, intorno al marchio – afferma Gianpiero Andrulli, ideatore e manager di Visit Pisticci – si è registrato un forte interesse da parte dei visitatori che, con sempre più frequenza, hanno utilizzato Visit Pisticci per richiedere informazioni e per visitare la città di Pisticci e il suo vasto territorio. Visit Pisticci nasce nel 2018 con lo scopo di far conoscere le bellezze culturali, paesaggistiche, artistiche e gastronomiche di Pisticci e della Basilicata, con un occhio di riguardo al sistema di accoglienza del visitatore ed alla scoperta dei percorsi meno battuti dai tour operator”.

L’obiettivo del progetto è quello di diventare una realtà informativa a supporto dei viaggiatori e degli operatori turistici: una piattaforma in grado di garantire la giusta visibilità alle eccellenze locali che operano nel settore della ricettività e della promozione (hotel, B&B, case vacanza, ristoranti, pizzerie, botteghe artigiane, guide turistiche, tour operator). Con il lancio del sito internet sarà più facile per i turisti programmare una vacanza a Pisticci, prenotare un albergo o un ristorante e decidere come muoversi da Pisticci per visitare i posti più caratteristici della Basilicata.

Sicuramente un progetto di marketing territoriale innovativo e attrattivo, spero che i comuni limitrofi seguano lo stesso esempio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here