La Pink Bernalda lotta ma si arrende all’Ostuni

0
163

Sconfitta con onore per la Pink Bernalda che esce dal match casalingo contro la corazzata Ostuni con zero punti, ma tanti applausi del pubblico del PalaCampagna che ha apprezzato l’impegno e il coraggio di McNutt e compagni, capaci di superare le difficoltà e le brutture di San Severo. Sul parquet lucano il quintetto di Vozza ha conquistato i due punti grazie all’81-89 finale: non è bastato Laquintana ai padroni di casa, autentica spina nel fianco per la difesa pugliese con i suoi 27 punti, mentre Ostuni è stato trascinato dalla verve realizzativa non solo del duo Percan-Malamov (40 punti in due), ma di tutto il quintetto che è risultato implacabile sotto canestro. Partenza sprint per i gialloblù di Puglia che bombardano il canestro avversario con gli scatenati Malamov e Caloia, mentre il solo Laquintana realizza undici punti nei primi dieci minuti: alla sirena del primo quarto gli ospiti sono avanti 18-27. Il vantaggio maturato risulterà decisivo in quanto gli ospiti hanno saputo conservare e incrementare il gap per tutta la partita, con Morena, vecchia conoscenza del pubblico bernaldese, autentico trascinatore e sempre molto efficace in fase realizzativa. Il 42-49 con cui le squadre rientrano negli spogliatoi è, tuttavia, emblematico circa la voglia del quintetto di Razic di rientrare in corsa. La Pink, al rientro sul parquet, non da continuità alla rimonta e Ostuni ne approfitta per accumulare vantaggio, chiudendo il terzo quarto sul 56-72. Divario che Bernalda, con grande determinazione, prova a cancellare, ma le giocate di McNutt e i canestri di Dimonte non bastano per riprendere gli ospiti che, alla sirena finale, si impongono 81-89 e tornano alla vittoria, conquistando la quarta piazza del girone H, a meno quattro dalla capolista Scafati. Per la Pink secondo stop consecutivo, ma stavolta la squadra ha giocato con grande voglia e ha dovuto soccombere alla maggiore qualità dei pugliesi. Intanto la società di Dimonte, nell’incontro pubblico di sabato 25 ottobre, ha ufficializzato il nuovo organigramma societario, con l’ingresso di alcune figure storiche del basket bernaldese e un grande coinvolgimento di personalità di spicco della città pronte a dare il loro contributo alla rinascita della pallacanestro a Bernalda.

PINK BERNALDA-CESTISTICA OSTUNI 81-89(18-27, 42-49, 56-75, 81-89)

TABELLINO
PINK BERNALDA: Ferilli 15, Esposito G 2, Dimonte G 15, Laquintana 27, Russo 4, Resta 2, De Donato 2, McNutt 14, La Rocca n.e, Dimonte D n.e. Coach: Razic.
CESTISTICA OSTUNI: Malamov 19, Angelini 2, Morena 12, Marseglia 13, Percan 21, Menzione 16, Caloia 5, Tanzarella, Perugino n.e, Assentato n.e. Coach: Vozza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here