Scuola volley Pisticci – Marconia si conferma capolista. Insegue la Camarda Bernalda

0
270

Recuperi di campionato in Prima Divisione di volley lucano. La terza giornata, infatti, era stata stoppata a causa del ciclone Nettuno che imperversava sulla nostra regione, rendendo impraticabile quasi tutte le stradee molti palazzetti. Due partite del palinsesto della terza giornata sono state recuperate: il verdetto dice che la Scuola Volley Pisticci-Marconia si conferma capolista solitaria, seguita a un solo punto di svantaggio dalla Camarda Volley Bernalda. La compagine del comprensorio pisticcese ha superato nel palazzetto comunale di Stigliano l’Open Space Arredamenti con un netto 3-0, confermandosi dominatrice di questo avvio di stagione. Match delicato per Laviola e socie chiamate a non sottovalutare le avversarie: ne viene fuori una partita attenta e determinata per le ragazze di De Pace, capaci di imporsi in scioltezza sulle avversarie, troppo inferiori dal punto di vista tecnico. Primo set senza storia, con le pisticcesi che riescono a vincere 25-6. Nel secondo parziale la squadra di casa non riesce ad opporsi allo strapotere della Scuola Volley e viene travolta 25-13. Nel terzo set, complice un calo delle ospiti e numerosi cambi per far divertire anche chi fin’ora non è stato molto impegnato sul campo, il set si prolunga ed è più avvincente, ma sono ancora le atlete pisticcesi ad imporsi 25-23, regalandosi un’altra settimana di primato in classifica alla società del comprensorio. Piacevolissima sorpresa di questo campionato la Scuola Volley che, senza fare grossi proclami, si sta imponendo ai vertici della pallavolo provinciale: mister De Pace non può più nascondersi visto che le sue ragazze intendono conquistare il titolo provinciale a suon di vittorie.
Ma la Camarda Bernalda non sta certo a guardare e continua ad inseguire le rivali ad un solo punto di distanza: infatti il sestetto di coach Calabrese si impone per 3-1 sul Pianeta Volley Matera. Partita sentitissima tra le due squadre, una specie di derby visto che tra le file materane giocano due ex giocatrici del Bernalda e residente nel comune materano, la centrale Angelica Bovino e la palleggiatrice Francesca Verile. Il trainer ospite, inoltre, è il bernaldese Esposito che, nel PalaGalilei di Bernalda, ha guidato per lunghi anni la Camarda, lasciandola due anni fa con la salvezza in serie C proprio nelle mani di Piero Calabrese che, in quegli anni ricopriva il ruolo di vice-allenatore. Sfida, quindi, anche tra il maestro e l’allievo.
Avvio impavido per le giovani ragazze di mister Esposito che provano l’allungo sulle ragazze di casa, portandosi sul 5-9. Grande recupero delle bernaldesi trascinate da una Fai davvero in stato di grazia: pallonetti, schiacciate e giocate di alta classe che esaltano il caloroso pubblico fino 10-10. Poi di nuovo le materane si portano avanti, ma la carica della giovane Smhili consente alle bernaldesi di conquistare il vantaggio (15-14). Da qui si va di punto in punto fino al 23-21 grazie all’ace di Risimini. Sembra fatta per la squadra di casa, ma il sestetto ospite si organizza durante il time-out e si riavvicina 22-21, complice l’errore in battuta della stessa Risimini. Proprio qui si vede la maggiore esperienza delle bernaldesi che mettono a segno i colpi decisivi per l’allungo finale, sfruttando le incertezze delle giovani materane (la squadra disputa anche il campionato Under 18), giungendo così al 25-22 finale. Per le ospiti, in casacca bianco verde, non è bastata la bravura del libero Angelica Arleo per frenare le bombe di Narciso, Shmili e Fai o la buona volontà delle varie Cuscianna, Eramo, Sacco e Zaccheroni per piegare le difese della Camarda. Nel secondo set, però, la formazione di Esposito reagisce e le giovani atlete del capoluogo asfaltano le padroni di casa con un nettissimo 15-25 che sembra riaprire i giochi. Le materane, trascinate da Bovino, trovano subito il massimo vantaggio con un 3-10 che indirizza subito il set in loro favore. Eramo e compagne sono poi brave ad amministrare un così largo vantaggio per chiudere avanti il set 15-25. Per Calabrese a nulla è valso l’ingresso in campo di Volpe per Shmili: le sue ragazze sono apparse deconcentrate e sorprese dalle ottime giocate delle giovani avversarie e chiudono il set con una sconfitta. Da segnalare un episodio abbastanza fastidioso: le giovanissime tifose del Bernalda hanno iniziato ad inveire contro le avversarie per tutta la partita, senza che nessuno intervenisse; sicuramente sono stati cori senza cattiveria (ci mancherebbe), ma offendere l’avversario continuamente non è certo una delle azioni da compiere in una manifestazione sportiva, non è quello che si insegna ai ragazzi che si avvicinano agli sport. Episodio fastidioso che non ha certo influenzato il risultato finale, però occorre maggiore attenzione su queste tematiche così delicate, per inculcare già in giovane età i giusti valori e il giusto approccio alle manifestazioni sportive nell’animo dei bambini. Tornando alla cronaca, la Edil Loperfido non riesce a dare continuità al suo gioco e dal terzo set in poi resta in balia delle bernaldesi, capaci di imporre il loro gioco, grazie ad una ritrovata Venezia che non commette più errori in ricezione e trascina, con la sua carica, le compagne. Terzo set di marca rossoblù, con vittoria per 25-17. Nel quarto set nemmeno la rabbia di Esposito riesce a smuovere le sue ragazze, apparse stanche e lente, senza più attenzione e determinazione; così Ricci e compagne ottengono una facile vittoria ( 25-13) e possono festeggiare alla grande la terza vittoria stagionale che le proietta al secondo posto. Per la Edil Loperfido Matera grandi applausi per l’impegno e la determinazione mostrati nei primi due set, mentre più di qualcosa dovrà essere rivisto sull’atteggiamento che le ragazze hanno messo in campo nella parte finale di partita.
Nel campionato Under 16 femminile continua il dominio assoluto della Edil Loperfido MateraBernalda, vittoriosa anche nel derby contro Sassi Mercato dell’Oro Matera: l’altra formazione materana ha cercato di fermare lo strapotere delle ragazze di Dino Esposito, ma queste sono risultate straripanti e hanno conquistato in scioltezza la loro quinta affermazione stagionale, volando in testa alla classifica. Inoltre, da segnalare il ritorno in campo di Sabrina Spartano, attaccante della Edil Loperfido che ha risolto i suoi problemi fisici ed è pronta a tornare protagonista nella sua squadra. Partita che non ha molto da dire, visto che la Edil controlla e gestisce con facilità tutti e tre i set, imponendosi nel primo 25-11, nel secondo 25-12, nel terzo 25-15. Tutto troppo facile per la capolista che non trova ostacoli nel percorso che le potrà incoronare per il secondo anno consecutivo campionesse provinciali. Nel Palazzetto comunale di Tricarico l’ASD di casa si impone sulla Scuola Volley Pisticci-Marconia 3-0 (25-19,25-5,25-18) conquistando la seconda vittoria stagionale che le perette di giungere al quarto posto in classifica dietro la Lascaro Volley. La compagnie pisticcese è, invece, ancora penultima, con un punto in più rispetto allo Zero5Montescaglioso.
Giocata la terza giornata anche nel campionato Under 18 Femminile; questi i risultati: Sassi Erre Mercato Dell’Oro- Sasaniello Volley 0-3 (17-25,22-25,18-25); Extrema Hair Gi Elle Policoro- ASD Tricarico Volley 1-3 (25-22,24-26,20-25,17-25). Riposa, invece, il Gruppo Festa Bernalda Matera che resta al comando della classifica con sei punti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here