Consiglio Comunale sul decreto “Sblocca Italia” a Bernalda

0
186

Si terrà il prossimo 14 novembre a Bernalda il Consiglio Comunale sul tema dello Sblocca Italia, questione che sta interessando l’intera Basilicata e tutte quelle regioni che ospitano nel sottosuolo vasti giacimenti di petrolio. L’Amministrazione Tataranno ha risposto positivamente all’invito del Pd locale e di Svolta di CentroDestra, i due gruppi di minoranza in Consiglio Comunale che hanno chiesto di affrontare la questione nella seduta di venerdì 14 novembre, tenuto conto anche delle pressioni dei cittadini, desiderosi di capire la situazione e i rischi connessi al decreto.
Visitando il sito del Ministero dello Sviluppo Economico si apprende, inoltre, che Bernalda, con Montescaglioso, Pisticci, Pomarico e Montalbano Jonico, è al centro di un’area denominata “La Capriola”, per cui Delta Energy ha già inoltrato la richiesta di ricerca su terraferma e l’iter, sempre da quanto si apprende dalla pagina ufficiale, è in fase di valutazione ambientale da parte della Regione. L’opposizione allo Sblocca Italia ha mobilitato in questi ultimi giorni migliaia di lucani, scesi in piazza tra Potenza e Scanzano, ma, al momento, gli sforzi e le proteste pacifiche dei cittadini non hanno fatto breccia nella volontà del Presidente della Regione Marcello Pittella, irremovibile circa la decisione di non impugnare presso la Corte Costituzionale l’art 38 del decreto in questione, azione già annunciata da altre regioni italiane e appoggiata dalle minoranze nel consiglio bernaldese. I cittadini della città jonica, che nei giorni scorsi avevano invocato una presa di posizione dell’Amministrazione di fronte allo Sblocca Italia, anche sulla scia di altri Sindaci lucani già da tempo schierati a favore di una impugnazione dell’articolo, potranno finalmente capire cosa è stato fatto in questi giorni di silenzio dagli amministratori e ne conosceranno la reale posizione su un tema cardine per il futuro della città. L’inizio dei lavori è previsto per le ore 17.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here