IL NUOVO PIANO DI COMUNICAZIONE DEL CONSORZIO DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI MATERA

0
2881
Rocco Fuina

E’ stato avviato da alcune settimane il nuovo piano Biennale di Comunicazione del Consorzio di Sviluppo Industriale della provincia di Matera. Il piano, finanziato con fondi della Regione Basilicata prevede sia attività di comunicazione esterna che interna. La comunicazione esterna è finalizzata a rafforzare e consolidare il rapporto con il sistema imprenditoriale, economico e sociale, del territorio per diventare, nel lungo periodo, un punto di riferimento locale e nazionale. La comunicazione interna servirà invece a trasmettere e condividere i valori del Consorzio favorendo la diffusione delle informazioni in rete e sui Social Network, per incrementare le relazioni bidirezionali con l’utenza.
Con questo progetto il CSI vuole essere un interlocutore attivo delle imprese e dei principali stakeholders locali superando il ruolo di mero informatore rivolgendosi ad un target più ampio rappresentato anche dagli interlocutori con i quali il Consorzio si interfaccia quotidianamente come amministratori degli Enti locali; imprese insediate nelle aree industriali di Jesce, La Martella e Valbasento; professionisti, ingegneri, architetti, urbanisti, notai, commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro; associazioni di categoria, dei consumatori e i sindacati dei lavoratori; istituzioni Locali e Nazionali; organi di stampa, testate giornalistiche on-line e blog tematici.
Per realizzare il nuovo piano di comunicazione sono stati individuati dal CSI consulenti della Comunicazione di rilevanza nazionale che hanno avviato da alcuni giorni un’indagine conoscitiva di ogni singola azienda insediata nelle aree industriali di La Martella, Iesce e Val Basento. In particolare sono stati inviati questionari da compilare on line a cui seguirà una intervista telefonica rivolta agli amministratori e responsabili di stabilimento di ogni singola azienda.
L’indagine conoscitiva servirà, inoltre, ad individuare le esigenze di servizi delle Imprese, gli investimenti che intendono avviare per migliorare la capacità produttiva in un’ottica di sviluppo dell’economia circolare e la trasformazione digitale verso Industria 4.0.
“Ho voluto fortemente che il progetto partisse entro la fine dell’Anno -ha detto l’amministratore, Rocco Fuina – perché in tal modo si potranno cogliere suggerimenti per la redazione del Piano strategico annuale e predisporre le giuste poste finanziarie nel bilancio previsionale di prossima approvazione. Invito, pertanto, gli imprenditori a garantire la massima collaborazione, per consentire ai consulenti di predisporre report dettagliati delle esigenze emerse”.
Le direttrici strategiche del Programma di mandato che si avvia quest’anno e si consoliderà nei prossimi 4 anni e prevede di riqualificare ed estendere le aree industriali di propria competenza. Prevede di sviluppare la rete di connessioni infrastrutturale e digitale tra le tre aree industriali del materano ed il porto di Taranto; attivare le connessioni economico-funzionali della ZES Ionica, attraverso il Piano delle Infrastrutture Logistiche delle aree industriali della Provincia di Matera; affermare e diffondere il ruolo del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Matera, quale “Centro di Competenza” trasparente ed efficiente in grado di semplificare le procedure burocratiche ed erogare servizi a valore aggiunto; favorire il Green Deal europeo, con i quattro assi portanti sui quali si baserà la programmazione degli investimenti dei prossimi mesi: ambiente, produttività, stabilità ed equità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here