Pisticci e Marconia unite nel Presepe della Chiesa “San Giovanni Bosco”

0
96

Può essere ribattezzato il presepe della concordia quello realizzato presso la Parrocchia “San Giovanni Bosco” di Marconia: gli autori dello straordinario scenario che rappresenta la Natività di Cristo sono Sara Taddei, Vincenzo Iannuzziello, Cristina Piepoli e Franco Pasquale. I quattro artisti, sostenuti dal Comitato Feste Madonna della Grazie e dal parroco locale Giovanni Danesin, hanno realizzato un presepe che ha subito conquistato i cuori dei pisticcesi: infatti, sono stati inseriti i luoghi simbolo del Comune di Pisticci, dalla Terravecchia al Dirupo, passando per Piazza Elettra, il tutto arricchito da una precisione e dalla bellezza delle rappresentazioni che hanno colpito i tanti visitatori che stanno affollando la Chiesa di Marconia. Un gesto importante in favore dell’unione delle due comunità quello compiuto dai presepisti che hanno inserito la Sacra Famiglia all’interno di un antico casello, abitazione tradizionale della frazione pisticcese nei primi anni di vita. Non manca il riferimento alla difficile situazione ambientale con cui da tempo Pisticci è costretta a convivere: nei pressi del lago del presepe è stato, infatti, apposto un cartello “Sito Denuclearizzato”. Osservare il presepe di Marconia significa osservare i luoghi del cuore che ogni pisticcese serba dentro sé, o che viva a Marconia o che viva a Pisticci o in qualunque parte del mondo. Cooperazione e superamento di campanilismi sono i temi chiave di questa festività natalizia che gli autori del presepe della Parrocchia “San Giovanni Bosco” hanno voluto sottolineare con una creazione originale e apprezzabile. I quattro artisti, inoltre annunciano un’importante iniziativa: “Tutti i visitatori del presepe potranno scattare un selfie da pubblicare sulla pagina facebook Festa Madonna delle Grazie così da poter creare il video di augurio per l’anno nuovo dal titolo “SelfieNewYear”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here