RCA: è boom di ricerche online per le assicurazioni auto

0
2739

Possedere un’auto è praticamente indispensabile, però comporta anche vari costi. Tra bollo, tagliando, carburante ed assicurazione, alla fine dell’anno le spese possono essere abbastanza elevate. Per questo motivo sempre più italiani hanno deciso di cercare il risparmio sfruttando il web per trovare le polizze più convenienti.

Le statistiche dimostrano che ormai la maggior parte degli italiani utilizza internet per informarsi sulle novità e sulle offerte lanciate dalle compagnie. Più della metà delle persone coinvolte nello studio (circa ail 60%) ha affermato di aver scelto la polizza RCA da stipulare solo dopo aver fatto una ricerca online ed aver utilizzato gli strumenti del web per confrontare diverse opzioni.

Polizze auto: sempre più italiani si informano online

I consumatori hanno finalmente raggiunto una dimestichezza con i nuovi dispositivi tale da poter sfruttare al meglio le tante risorse ed opportunità offerte dalla Rete. Tramite computer o tramite smartphone è possibile accedere ad un’ampia gamma di informazioni che permette di muoversi con maggiore consapevolezza anche su un mercato complicato come quello delle assicurazioni auto.

Per avere le idee più chiare gli utenti di solito consultano tre tipologie di siti. Per conoscere le opinioni dei consumatori che hanno già provato un prodotto, è possibile visitare portali di comparazione come quello di CheScelta, dove poter confrontare le caratteristiche delle diverse polizze RCA disponibili, al fine di scegliere la soluzione più adatta alle proprie necessità.

Dove trovare tutte le informazioni sulle RCA

Navigando tra le pagine del sito si possono infatti trovare approfondimenti, recensioni complete ed obiettive, confronti e classifiche di varie tipologie di prodotti come i conti correnti, le carte prepagate, i finanziamenti, luce e gas e le assicurazioni, tra cui le polizze per le auto e gli altri veicoli. Dato che l’RCA è un costo che si deve sostenere per forza, è importate informarsi per scegliere le opzioni migliori.

Attenzione, quando si parla di opzioni migliori non si fa riferimento solo a quelle economicamente più convenienti. Ovviamente il premio richiesto dalle compagnie ha il suo peso, però non dovrebbe essere l’unico parametro da considerare nella fase di scelta. Bisognerebbe prima di tutto individuare le soluzioni che rispondono perfettamente a quelle che sono le proprie esigenze di copertura.

Le varie polizze poi possono distinguersi tra loro anche per altre caratteristiche. Tra le più importanti è possibile citare la possibilità di sospendere la protezione, la possibilità di rateizzare il pagamento del premio, la presenza di un dispositivo satellitare da installare sul veicolo, l’entità della franchigia e del massimale, il numero delle carrozzerie convenzionate, il servizio di assistenza e così via.

Come scegliere l’assicurazione per la propria auto

Le ricerche online permettono di scoprire un maggior numero di assicurazioni: quelle che vengono vendute in maniera diretta tramite il canale telematico di solito hanno delle tariffe più convenienti. Il portale Che Scelta consente di individuare le migliori soluzioni disponibili attualmente sul mercato e permette anche di effettuare gratuitamente e senza impegno il calcolo del preventivo.

Un aspetto fondamentale, come detto, è rappresentato dalle garanzie accessorie. La legge prevede l’obbligo della sola Responsabilità Civile: scegliere polizze che si limitano a questa copertura porta sicuramente ad un risparmio, ma molte persone hanno bisogno di una tutela maggiore. Sono tante le compagnie che offrono dei pacchetti che includono la RCA e le garanzie aggiuntive più comuni, però bisogna essere bravi a selezionare le proposte che rispecchino le proprie reali esigenze.

I fattori che determinano il premio dell’RCA

Il premio, ovvero il costo dell’assicurazione per l’automobilista, viene calcolato tenendo conto di diversi fattori: alcuni sono legati alle caratteristiche dell’assicurato ed altre sono legate alle caratteristiche della vettura. La prima variante che incide sul prezzo della polizza è la classe di merito (per risparmiare qualcosa si può verificare la possibilità di ricorrere al Decreto Bersani) Incidono poi la città di residenza e l’età dell’assicurato ed il modello, l’età e altre caratteristiche della macchina.

La franchigia è quella soglia sotto la quale il risarcimento è a carico esclusivo dell’assicurato: optare per una polizza con franchigia alta vuol dire risparmiare sul premio finale, ma c’è il rischio di doverci rimettere parecchio in caso di sinistro. Il prezzo è determinato anche dall’entità del massimale: più è alto questo limite e più elevato è il costo della polizza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here