Scivolone Bawer, Bernalda e Coserplast vincono ancora

0
106

Non solo calcio nella domenica sportiva della Basilicata. Basket, pallavolo, hockey: tanti gli sport che portano alla ribalta il nome della nostra Lucania in tutta Italia. Nella domenica cestistica non è andata bene alla Bawer Matera, sconfitta a Ravenna dalla Manetti 77-65. La squadra di coach Benedetto perde malamente una partita assolutamente da vincere e si distacca ancor più dalla capolista Omegna, dallo stesso Ravenna e da Ferrara. Partita trascorsa sempre ad inseguire quella di Matera che va sotto già nel primo parziale 19-12. I due americani Jones e Austin continuano a non incidere in maniera determinante e si va negli spogliatoi sul 40-30. Nel secondo quarto solo capitan Cantone, miglior realizzatore con 17 punti, tiene vive le speranze materane, ma anche il terzo quarto si chiude coi padroni di casa avanti 56-44. Nell’ultimo quarto Ravenna controlla in scioltezza e porta a casa due punti che la issano al primo posto. Per la Bawer, partita con l’intento di vincere o quantomeno lottare per il primato, troppo altalenante è il suo cammino: per essere squadra di rango occorre dare una certa continuità ai proprio risultati. Main score del match di Ravenna Amoni con 19 punti. Altra domenica esaltante per la BBC GROUP Bernalda che, nel campionato nazionale di Serie B, colleziona la quarta vittoria consecutiva in sei partite ed entra in zona play off, a meno quattro dalla capolista Agropoli del lucano Paternoster: stavolta a farne le spese è il coriaceo Francavilla Fontana, agganciato in classifica. Partita ricca di mille emozioni e decisa solo dal canestro finale di Yassin Derraa che, a due secondi dalla fine, fissa il punteggio sul 64-63, facendo esplodere letteralmente il PalaCampagna. Decisivo per la squadra di coah Cotrufo il terzo quarto, in cui Bernalda riesce a capovolgere il risultato del secondo: da 28-33 a 44-42. Decisivo, oltre al già citato Derraa, anche Martone che, con i suoi 18 punti, è il miglior realizzatore insieme a Camerini della Soavegel Francavilla Fontana. Altra nobile del campionato che cade sotto i colpi della squadra metapontina, capace di trovare grande equilibrio e armonia di gioco nel proprio roster e di infiammare il numeroso pubblico che accompagna le partite casalinghe.
Sempre fermo al palo la Timerwolves Potenza, sconfitto a domicilio da Stabia: 82-90 il punteggio finale di una gara comunque ben interpretata dai potentini. Infatti la squadra di coach Bochicchio è stata sempre avanti: solo nell’ultimo quarto gli ospiti hanno ribaltato la situazione grazie alla grande vena realizzativa di Salvatore, autore di 23 punti e miglior realizzatore del match. I campani, con questa vittoria, raccolgono i primi due punti e staccano proprio il Potenza che resta relegato all’ultimo posto che condanna chi lo occupa alla retrocessione diretta in serie C. Ci vuole un netto cambio di direzione per la squadra del capoluogo lucano che non doveva assolutamente perdere lo scontro contro i diretti rivali per la salvezza.
Nel volley grandiosa prestazione della Coserplast Matera che batte la capolista Monza e raggiunge 8 punti nella classifica di A2, comandata ora da Potenza Picena. I materani hanno disputato una prestazione tutta grinta e orgoglio, riuscendo ad avere la meglio in quattro set sui lombardi di coach Vacondio. Già nel primo set la formazione di Mastrangelo fa la voce grossa e domina col punteggio di 25-19. Secondo set sulla falsa riga del primo che vede i materani vincere col punteggio di 25-16. Il terzo set vede un momentaneo appannamento della formazione di casa: i lombardi ne approfittano e accorciano le distanze vincendo 25-19. Il quarto set è vibrante: il Matera va sul 19-13, ma subisce una incredibile rimonta che permette agli ospiti di giungere ai vantaggi, dove però Matera si organizza e vince grazie ad un errore in battuta degli avversari e al muro di Luis Ferando che fissa il risultato sul 27-25. Ora il Matera attende la nuova capolista, Potenza Picena, nel prossimo turno. In B1 donne altra sconfitta per l’Avis Potenza, ancora fermo a 0 punti e sconfitto alla Caizzo dal Corato per 3-0. Nonostante le ragazze potentine siano rimaste sempre in partita, la sconfitta è stata inevitabile e così non sono riuscite a racimolare i primi punti di stagione. Non è andata meglio in B2 donne girone H, dove la Cesare Potenza ha perso a Cutrofiano contro i padroni di casa per 3-0. Prova di forza della capolista che non ha concesso nemmeno le briciole alle potentine che, comunque, mantengono una tranquilli posizione di metà classifica. Desolatamente ultima, invece, la Ingest Montescaglioso, superata anche dall’Ugento: quarto stop consecutivo per la formazione montese che paga lo scotto col nuovo campionato ed una rosa forse troppo giovane; tuttavia la partita contro una diretta concorrente ha visto la formazione di casa combattere nei primi due set, ma ciò non è bastato per raccogliere la prima vittoria stagionale. Nel girone I, infine, il Lagonegro si impone su Ottaviano 3-0 e sale al terzo posto in compagnia del Marigliano, mentre l’Amatori Potenza si fa superare da Aversa con un netto 3-0.
Per quanto riguarda l’Hockey di A1, la Pattinomania Matera perde il derby a Giovinazzo 8-4, punita dai tanti ex che ora giocano nelle file pugliesi. La partita è stata a senso unico, con i pugliesi capaci di raggiungere come massimo vantaggio il 7-1: poi la squadra materana, guidata da mister Marzella, si è riavvicinata, ma non è riuscita a riaprire il match.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here